Gli scienziati offrono la migliore ricostruzione di un ittiosauro

Gli scienziati offrono la migliore ricostruzione di un ittiosauro

Ecco come doveva essere il rettile marino preistorico, secondo le ultime conoscenze scientifiche.

Devono essere stati trovati negli oceani della Terra per circa 160 milioni di anni consecutivi: gli ittiosauri. I rettili marini erano lunghi diversi metri ed erano ottimi nuotatori che sapevano anche tuffarsi in profondità. I ricercatori hanno già trovato molti resti fossili di ittiosauri in Europa (in particolare in Belgio, Germania e Francia), ma anche all’estero (persino a Spitsbergen).

aspetto enigmatico
Ma come sarebbero sembrati questi ittiosauri vivi è rimasto piuttosto sconcertante. Ciò è dovuto principalmente al fatto che fino a tempi recenti sono stati trovati principalmente ossa e denti, ma raramente tessuti molli, come pelle, muscoli, grasso e pigmento. Ciò ha lasciato un po’ di spazio alla speculazione e nel corso dei secoli sono state esaminate impressioni artistiche molto diverse dell’ittiosauro. A volte il rettile marino era raffigurato come una specie di dinosauro nuotatore. In altri piatti, il rettile marino era disegnato più come un delfino o un animale simile a un coccodrillo.

Nuove possibilità
Recentemente, tuttavia, sono stati recuperati anche alcuni tessuti di ittiosauro più morbidi. E offre nuove possibilità, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Recensioni di scienze della terra† Gli autori dello studio hanno riunito tutte le informazioni raccolte sugli ittiosauri negli ultimi 300 anni, quindi hanno assunto un artista per creare una ricostruzione realistica del rettile marino sulla base di tali informazioni.

“La nostra ricostruzione è l’interpretazione scientificamente più moderna – e si spera la più corretta – dell’aspetto di questi animali”, ha affermato il professor Mats Eriksson. “(La ricostruzione, ndr) è molto preziosa per studenti e ricercatori che desiderano saperne di più sull’iconico pesce lucertola”.

READ  I pianeti dopo la morte del Sole

ittiosauro tedesco
Oltre a tutte queste conoscenze generali sugli ittiosauri, la ricostruzione si basa in particolare su un ittiosauro scoperto in Germania e appartenente al genere Stenopterigio appartiene. “Questo fossile è stato ampiamente studiato in precedenza per saperne di più sulla biologia e il colore del pesce lucertola”, ha affermato il ricercatore Johan Lindgren.

Immagine: Recensioni di scienze della terra / https://doi.org/10.1016/j.earscirev.2022.103965.

Infortunio
Alla ricostruzione del Stenopterigio ha lavorato per un anno. Oltre alle sculture in argilla, per creare la ricostruzione sono stati utilizzati anche modelli 3D. Il risultato è impressionante: l’ittiosauro ricostruito è lungo 1,6 metri e sembra realistico. Ciò che spicca, ovviamente, è la lesione al lato destro dell’ittiosauro. Una scelta consapevole, spiegano i ricercatori nel loro studio. Perché rende visibili anche gli strati di tessuto interno descritti in recenti ricerche.

“La nostra ricostruzione di Stenopterigio è attualmente la rappresentazione più aggiornata di come potrebbero essere stati gli ittiosauri nella vita e si basa su prove empiriche”, hanno concluso gli scienziati. Resta da vedere per quanto tempo la ricostruzione rimarrà aggiornata, ovviamente, ma i ricercatori non si aspettano che l’aspetto debba essere revisionato su larga scala sulla base di nuove scoperte. Ma che nella ricerca futura emergeranno nuovi dettagli che lo richiederanno Stenopterigio Hanno bisogno di ritocchi qua e là, ne sono quasi certi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *