Haps si guarda indietro: ”Era irritante a un certo punto”

Haps si guarda indietro: ”Era irritante a un certo punto”

Ridgeciano Haps ha lasciato il Feyenoord la scorsa estate. Il difensore ha optato per il trasferimento al Venezia FC. Lo spotter del Feyenoord Martijn Krabbendam ha visitato Haps in Italia e ripensa al suo periodo al De Kuip che non è stato un grande successo, in parte a causa degli infortuni.

“È difficile per me trovare le parole giuste, ma mi sono sentito maledetto al Feyenoord”, ha detto Haps in un’intervista. calcio internazionale ”Ogni volta ho pensato: Sì, sono qui, questo è il mio livello, qualcosa non andava. Sempre un nuovo infortunio. Ad un certo punto è stato irritante. Tutte quelle ferite della sfortuna, ovviamente, rimangono un mistero, ma sono rimasto saldo nella mia fede”.

Haps è stato anche assente dal Feyenoord per qualche tempo a causa di “problemi medici”. Tuttavia, la squadra di Rotterdam non ha annunciato cosa fosse esattamente che non andava nel difensore. Poi è iniziata la speculazione. La mia ragazza ha ricevuto improvvisamente tutti i tipi di messaggi. Se stava bene. Non capiva. Cosa volevano dire tutte queste persone? Si scopre che è stato scritto online che l’ho picchiata!”

”Ero già in prigione, quindi non potevo interpretare il Feyenoord. Anche la sua stessa famiglia è rimasta scioccata. Sono stato accusato di ogni genere di cose, ma ero solo in ospedale. Guarda, non mi interessa, sono organizzato in modo tale da farmi sfuggire facilmente le critiche o i pettegolezzi. Ma ho anche una famiglia, vero? Era molto più difficile per loro. È stato solo dopo aver pubblicato il mio post su Instagram che sono arrivate le scuse. ‘Scusa’. Cosa puoi dire?”

READ  I media italiani incantati da Ryan Flamingo, il difensore goleador dell'Amsterdam | calcio straniero

Haps ora ha completamente riguadagnato la sua felicità calcistica. ”Come difensore ottieni anche più rispetto che in Olanda. Contro la Roma ho preso un pallone dalla linea con un calcio di bicicletta, questo filmato è diventato subito virale in Italia. A loro è piaciuta qui tanto quanto il gol che ho segnato contro il Torino, il mio primo in Serie A. È una competizione molto bella, con tutti questi nazionali in giro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *