I cosmonauti annullano la passeggiata nello spazio a causa di una fuga di notizie dalla Soyuz alla ISS – Professionista IT – Notizie

La perdita precedente nel 2018 era un foro praticato a macchina da 2 mm dall’interno.
Sfortunatamente, l’unica cosa che non sappiamo è chi è stato e perché. In questo caso, sono sicuro che verrà trovata anche la causa. 9/10 un micro-meteorite.

Per chi se lo chiede: i piccoli fori non sono un problema nello spazio. Puoi tenerlo temporaneamente chiuso con il dito e coprirlo con del semplice nastro adesivo.

In questo caso non c’è un foro nella cabina ma in un tubo di raffreddamento. La Soyuz MS-22 è composta da 3 parti.
1. Modulo orbitale (docking station, supporto vitale, toilette)
2. Modulo di discesa (per tornare sulla Terra)
3. Modulo di servizio (ossigeno, elettricità, batteria tampone, carburante, spinta, ecc. durante il transito spaziale)

La perdita si trova nelle tubazioni fredde del modulo di servizio della Soyuz MS-22, proprio a livello del fissaggio dei pannelli solari. Ci sono anche i serbatoi di carburante per il motore a razzo. Per quanto ne so, la Soyuz è attraccata alla ISS tramite il modulo Rasvett dal 21 settembre 2022.

La domanda è se possono ancora utilizzare il modulo per tornare indietro e qual è l’entità del danno. Un micro meteorite potrebbe aver colpito uno dei tubi. Un’altra spiegazione potrebbe essere la mancanza di manutenzione dovuta al risparmio. Sebbene sia meno probabile, è già la seconda volta in poco tempo che la Russia ha dovuto rimandare la sua passeggiata spaziale a causa di un problema tecnico.

Tuttavia, il modulo di servizio è un modulo molto importante per poter tornare sulla terra perché è responsabile della “deorbit burn”. Se qualcosa va storto lì, è probabile che l’equipaggio orbiterà attorno alla terra senza timone fino a quando il loro ossigeno non si esaurirà.

READ  Test psicologico: ragazze o teschio, quale figura vedi per prima?

Oltre alla spinta per raggiungere un’orbita più bassa, questo modulo ha un altro importante compito ed è quello di mantenere la temperatura. Il ‘Thermal Control System’ è la parte attiva per regolare la temperatura nei moduli.

La sezione attiva è costituita da anelli di raffreddamento interni ed esterni in grado di dissipare il calore dall’interno verso l’esterno. Questo ora sembra essere difettoso. Ma se fosse stato un micro meteorite, altri sistemi avrebbero potuto essere colpiti.

[Reactie gewijzigd door Coolstart op 15 december 2022 16:57]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *