I partiti di opposizione non sono impressionati dal lavoro sul bilancio: “Anche Italia, Spagna e Grecia hanno un bilancio migliore”

I partiti di opposizione non sono impressionati dal lavoro sul bilancio: “Anche Italia, Spagna e Grecia hanno un bilancio migliore”

Wouter Vermeersch (Vlaams Belang), Alexander De Croo (Open Vld) e Sander Loones (N-VA)

I partiti di opposizione non sono impressionati dal controllo del bilancio che il governo federale ha concordato giovedì. Il PVDA e il Vlaams Belang lamentano che il governo cercherà denaro dai pensionati. “Le persone sono spaventate e tu non le rassicuri”, dice N-VA. I partner della coalizione attendono già con impazienza i prossimi accordi.

Fonte: Belgio

Il rapporto preparato dal Comitato di monitoraggio del controllo del bilancio ha indicato che il disavanzo è inferiore dell’1,1% rispetto a quanto preventivato nell’ottobre dello scorso anno. “Ciò significa due cose”, ha detto il primo ministro Alexander De Croo durante il Tempo delle interrogazioni alla Camera. “Ciò significa che il cielo si sta schiarendo e che il lavoro di bilancio è stato svolto con la serietà e il rigore necessari”.

Il Primo Ministro ha ricordato che l’esercizio arriva dopo due grandi crisi. “Questo governo ha scelto di attutire gli shock. Costa denaro, ma scegliamo di non lasciare fuori le persone. Secondo De Croo, il governo ha anche fatto più di quanto ci si aspetterebbe in una tipica revisione del bilancio. Lo sforzo netto ammonta a 1,75 miliardi di euro, ma l’importo lordo è di 2,65 miliardi di euro, ha calcolato.

N-VA, PVDA e Vlaams Belang rispondono

Sander Loones del partito di opposizione N-VA non era d’accordo. “La realtà è che il bilancio è passato da un deficit di 15 miliardi di euro a 20 miliardi di euro in un anno. Sta succedendo troppo poco”, dice Loones. “Anche Italia, Spagna e Grecia hanno un budget migliore del tuo”.

READ  Il pattinatore in linea Rémon Kwant lascia il lavoro e si dedica completamente al suo sport in Italia

Sophie Merckx (PVDA) ha denunciato il fatto che il governo faccia pagare i pensionati e che la sanità sia tagliata. “Hai infranto le tue promesse, gli Engies e Delhaize hanno vinto.” Anche Wouter Vermeersch (Vlaams Belang) ha denunciato che la maggioranza risparmia sulle pensioni e indennità più basse. “Dobbiamo risparmiare sulla migrazione e non sui più deboli”.

“Nessuno dei governi precedenti ha agito con tanta audacia sulle pensioni minime per i lavoratori attivi e autonomi”, ha difeso il presidente del Consiglio. “Questo aumento avverrà in più fasi e lo faremo di nuovo l’anno prossimo”. De Croo ha anche sottolineato che l’accordo non è un punto definitivo. La riforma fiscale e la riforma delle pensioni saranno discusse a breve. “I pezzi sono pronti.

Intuizione

Nella maggioranza, PS, MR ed Ecolo hanno tenuto la bocca chiusa. È stato sorprendente che anche gli altri partner attendessero con impazienza le riforme a venire. “Il modo per mettere in ordine il bilancio in modo sostenibile è far lavorare più persone”, ha affermato Wouter Beke (CD&V), che ha guardato alla riforma fiscale per questo. Dieter Van Besien (Groen) esamina anche la riforma del ministro delle finanze Vincent Van Peteghem (CD&V). “Il D-Day si sta avvicinando velocemente. E Christian Leysen (Open Vld) ha ribadito il suo monito che più il governo aspetta per fare ciò che è necessario, più drastici devono essere gli interventi.

Melissa Depraetere (Vooruit) ha definito l’accordo “un accordo per le persone che distribuisce davvero l’onere in modo equo”. Secondo lei, è necessario compiere sforzi per un bilancio più sano a lungo termine, ma non a spese della popolazione.

READ  L'ex presidente del Consiglio italiano Berlusconi fuori IC, ancora ricoverato | All'estero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *