I superfood sono super sani (o sono stronzate)?

In categoria Il cibo al microscopio condividiamo una visione scientifica di nutrizione e salute. Internet è pieno di affermazioni su questi due grandi argomenti, ma queste informazioni sono corrette? Forniamo chiarezza con l’aiuto di vari esperti. Con oggi: ha senso mangiare superfood o è soprattutto uno spreco di denaro?

Da dieci anni a questa parte non possiamo più ignorarlo: i superfood. Da allora questi alimenti sono stati venduti come prodotti miracolosi ritenuti fantastici per la salute. Ma questa affermazione è giustificata? Metropolitana ha chiesto Iris Groenenberg, esperta di nutrizione e salute presso il Centro di nutrizione.

Quanto sono sani i superfood?

Probabilmente tutti abbiamo visto il termine supercibi. Considera i prodotti speciali, come le bacche di goji, i semi di canapa e l’erba di grano. Ma i prodotti “ordinari” a volte sono anche considerati superfood, afferma Groenenberg. “Avocado, pesce grasso, olio d’oliva, alcune noci e cioccolato fondente, vari tipi di frutta e verdura… Si dice che questi prodotti abbiano tutti i tipi di effetti positivi sulla salute grazie al loro alto contenuto di buoni nutrienti e antiossidanti. Ad esempio, prevengono le malattie cardiovascolari, aiutano a perdere peso o aumentano la libido.

Alcuni alimenti sono quindi etichettati come “superfood” da produttori, rivenditori e persino influencer. E qui sta il nocciolo della storia: i superfood non hanno una definizione ufficiale, quindi ogni prodotto può essere etichettato come tale. “Gli effetti sulla salute dichiarati dei supercibi non sono generalmente sufficientemente provati scientificamente”.

Secondo Groenenberg, il termine superfood non è legalmente definito. “Ecco perché chiunque può usarlo. Succede su larga scala, con conseguenze a volte negative.

Se non fa il bagno, non fa male?

L’effetto dei superfood potrebbe non essere stato scientificamente provato, ma se non viene bagnato, non è dannoso. Eppure? “Purtroppo non è del tutto vero”, dice Groenenberg. “Alcuni prodotti con l’etichetta superfood contengono, oltre a nutrienti salutari, anche nutrienti meno salutari. Ad esempio, ci sono indicazioni che alcune sostanze contenute nel cacao abbiano un effetto benefico sui vasi sanguigni. Ma il cioccolato contiene anche molti grassi saturi, che aumenta effettivamente il rischio di malattie cardiovascolari.

READ  "Cari studenti, vi spiego il virus e l'importanza di papà"

Il nutrizionista è anche meno entusiasta delle bacche di goji. “È noto che quando si ingeriscono grandi quantità possono verificarsi disturbi come nausea e vomito”.

Importante: scegli la varietà

I superfood esistono davvero? “In realtà no”, dice Groenenberg. “Certo, ci sono prodotti che fanno bene al tuo corpo. Pensa a frutta e verdura, ma anche pesce azzurro, legumi, prodotti integrali, noci non salate e tè verde. Frutta e verdura, ad esempio, riducono il rischio di malattie cardiovascolari, cancro al colon, cancro ai polmoni e diabete di tipo 2”. Legumi e noci sono sani, afferma l’esperto, poiché abbassano i livelli di colesterolo LDL. “Aiuta a mantenere sani i vasi sanguigni.”

Groenenberg sottolinea anche l’importanza di continuare ad avere una dieta variata. “Nessun cibo può fornire tutto ciò di cui il corpo ha bisogno. Se mangi secondo la ruota del cinque e varia molto, ottieni tutti i nutrienti importanti. In questo modo, fai bene al tuo corpo e alla tua salute.

5 Relazioni e tendenze sessuali del futuro: “Pillole” e “Incontri algoritmici”

Hai visto un errore? Mandaci una email. Ti siamo grati.

Risposta all’articolo:

Nutrizione al microscopio: come sono davvero i supercibi (o è una sciocchezza)?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.