Il Banco BPM italiano sceglie Crédit Agricole per le trattative sui rami danni

La banca francese, che detiene il 9,2% di Banco BPM, ha rifiutato un’offerta concorrente dell’assicuratore AXA in un affare stimato in circa 300 milioni di euro ($ 310 milioni), hanno detto fonti.

Crédit Agricole ha dichiarato di aver investito in Banco BPM per ampliare le sue partnership commerciali, attualmente focalizzate principalmente sul credito al consumo.

Acclamato dagli analisti per la sua strategia assicurativa, Banco Bpm aveva deciso di assumere il pieno controllo di una compagnia assicurativa con Covea acquistando il partner francese.

Lo stesso intende fare nell’ambito di una partnership assicurativa che attualmente mantiene con Cattolica, ora integrata in Generali.

Ad agosto, la società ha annunciato che avrebbe mantenuto la sua attività di assicurazione sulla vita pur continuando a cercare un nuovo partner per la sua divisione assicurativa non vita.

L’assicurazione contro i danni è più attraente dell’assicurazione sulla vita per i potenziali offerenti.

Banco Bpm ha affermato che i colloqui esclusivi mirano a stabilire i termini in base ai quali Crédit Agricole Assurances acquisterà una quota di maggioranza nel suo business assicurativo danni.

Attualmente include il ramo danni della ex joint-venture Covea, a cui Banco BPM aggiungerà il ramo danni con Cattolica una volta esercitata l’opzione di subentro. ($ 1 = 0,9681 euro)

READ  La Rai fa causa a Fedez dopo il concerto del 1 maggio. "Diffamazione aggravata". La risposta del rapper: "Denounce Di Mare"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *