Il cargo Cygnus ha raggiunto la ISS. Materiali ed esperienze a bordo

Il cargo è stato catturato con un braccio robotico dal comandante della NASA Chris Cassidy, assistito da Ivan Vagner dell’Agenzia spaziale russa (Roscosmos), che ha monitorato i sistemi a capsula senza pilota durante il suo avvicinamento.

Dopo essere stato lanciato il 3 ottobre con un razzo Antares da Wallops Island, in Virginia, oggi, lunedì 5 ottobre, il cargo Cygnus ha raggiunto il Stazione Spaziale Internazionale (Iss). A bordo del veicolo ci sono 3,6 tonnellate di rifornimenti e materiali, che consentiranno agli astronauti di condurre vari esperimenti scientifici in microgravità.

L’arrivo della nave cargo Cygnus

approfondimento

Cygnus raggiunse la Stazione Spaziale Internazionale proprio mentre l’Avamposto Umano stava sorvolando l’Egitto. Il cargo è stato catturato con un braccio robotico dal comandante della NASA Chris Cassidy, assistito da Ivan Vagner dell’Agenzia spaziale russa (Roscosmos), che ha monitorato i sistemi a capsula senza pilota durante il suo avvicinamento. La NASA ha celebrato l’arrivo del carico scrivendo su Twitter: “Benvenuti a bordo della stazione spaziale Kalpana Chawla”. La 14a missione Cygnus, infatti, è dedicata alla memoria di Kalpana Chawla, astronauta vittima dello schianto dello shuttle Columbia, che fu la prima donna di origine indiana ad andare nello spazio. Dopo la cattura del carico, i controllori di terra hanno manovrato il braccio robotico per installare la capsula sul modulo Unity della stazione orbitale. Ad operazione ultimata sarà possibile procedere con il trasferimento di cigno presso l’Iss.

Esperimenti scientifici effettuati

Durante ogni missione di rifornimento, Cygnus continua Stazione Spaziale Internazionale varie forniture per l’equipaggio e le attrezzature, ma anche vari esperimenti scientifici. Questa volta il cargo ha portato tutto il necessario per effettuare il test Plant Habitat-02, il cui scopo è valutare i valori nutrizionali ei parametri di crescita delle piante coltivate nello spazio, come i ravanelli. Inoltre, Cygnus ha anche consegnato alla Stazione Spaziale l’Universal Waste Management System (UWMS), basato sulla nuova tecnologia per i bagni degli astronauti, un farmaco candidato per una forma di leucemia e una telecamera di realtà virtuale che li aiuta. consentirà immagini al di fuori della stazione orbitale. Altri materiali a bordo del cargo permetteranno all’equipaggio della ISS di condurre esperimenti sull’ossidazione dell’ammoniaca in microgravità come potenziale mezzo per produrre acqua ed energia da utilizzare nelle missioni esplorazione dello spazio profondo.

READ  Alieni nello spazio, nessuna traccia di vita tra 10 milioni di stelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *