Il divieto dei voli notturni è un passo importante per la salute dei residenti locali

Il divieto dei voli notturni è un passo importante per la salute dei residenti locali

Il ministro federale della Mobilità, Georges Gilkinet, ha annunciato di voler vietare de facto i voli notturni da e per l’aeroporto di Bruxelles. Questo è un passo importante per la salute dei residenti locali. E un buon primo passo verso una gestione sostenibile e orientata al futuro del nostro aeroporto nazionale, secondo le associazioni di abitanti e Bond Beter Leefmilieu.

I voli notturni dannosi per la salute sono enormi

All’inizio di quest’anno, uno studio di ENV-ISA, commissionato da Bond Beter Leefmilieu, ha dimostrato che il danni alla salute causati da voli notturni da e per l’aeroporto di Bruxelles è enorme. Più di 100.000 residenti soffrono di gravi disturbi del sonno a causa del rumore notturno degli aerei. Su base annua, ciò comporta la perdita di oltre 7.500 anni di vita sana e un costo economico della salute di oltre 1 miliardo di euro. Inoltre, anche a causa dei voli notturni, oltre 50.000 residenti locali corrono un rischio notevolmente aumentato di malattie cardiovascolari.

Vietare i voli notturni è quindi una scelta logica e assolutamente necessaria per tutelare la salute dei residenti locali, ritiene cardiologo Marc Goethals“Una buona notte di sonno non è un lusso, ma un bisogno fondamentale per il nostro corpo, proprio come il cibo e l’ossigeno. Il problema si estende anche ben oltre le immediate vicinanze dell’aeroporto, anche gli abitanti dei comuni più distanti vengono sistematicamente svegliati di notte.

Altri aeroporti europei stanno aprendo la strada

Altri aeroporti europei (Berlino, Düsseldorf, Francoforte, Lussemburgo, Zurigo, Varsavia, Milano, …) già limitati notevolmente il numero di voli notturni per tutelare la salute dei residenti locali. Questi aeroporti sono ancora operativi ed economicamente sostenibili. Presto sarà introdotto anche un limite al numero di movimenti aerei e voli notturni a Schiphol. Secondo analisi costi-benefici sociali ciò non avrà un impatto negativo significativo sull’occupazione, l’accessibilità e l’attrattiva economica dei Paesi Bassi.

READ  Focolaio mortale del virus Marburg in Ghana

Jasper Wouters di Bond Better Environment inoltre non prevede un effetto negativo per il Belgio: “Il divieto dei voli notturni colpisce principalmente il modello di business just-in-time di DHL. Se DHL non può più operare i suoi voli notturni, ciò non porterà necessariamente a un modello di business meno attraente. Il tempo di consegna dei pacchi si sposta semplicemente a un’ora successiva della giornata. In cambio, le centinaia di migliaia di residenti locali riaddormenteranno le loro notti, il che si tradurrà in migliori risultati accademici e professionali e un risparmio complessivo di 1 miliardo di euro in costi sanitari.

Serve un piano per il futuro dell’aeroporto e dei dipendenti

Bond Beter Leefmilieu e gruppi di residenti intorno all’aeroporto litigano da tempo per a piano lungimirante e ampiamente supportato per il futuro dell’aeroporto. Sottolineano che l’aeroporto di Bruxelles può continuare a svolgere un ruolo importante per l’economia e l’occupazione belga e che allo stesso tempo la salute dei residenti locali e l’ambiente possono essere protetti meglio.

La campagna chiede il divieto dei voli notturni, un limite al numero totale di movimenti aerei, una zona a basse emissioni nell’aria, in modo che solo gli aerei silenziosi e, a lungo termine, a basse emissioni di CO2 possano atterrare all’aeroporto aeroporto e standard di frequenza e rumore per ridurre l’inquinamento acustico in aeroporto.

La proposta del ministro Gilkinet risponde già alla prima cruciale richiesta dei gruppi di residenti e del movimento ambientalista. Chiedono quindi agli altri partiti al governo di sostenere questa proposta e di mettere al primo posto la salute dei residenti locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *