Il governo opta per investimenti nel controllo delle malattie infettive per la salute pubblica

Negli anni a venire, il governo investirà nel controllo delle malattie infettive per la salute pubblica di tutti nei Paesi Bassi. Nel 2023 il Ministero della Salute, del Welfare e dello Sport (VWS) investirà oltre 200 milioni. La crisi del coronavirus ha messo in evidenza l’importanza della prevenzione e di una popolazione sana. Con l’intenzione di investire nel controllo delle malattie infettive, l’azienda esprime fiducia nei GGD. GGD GHOR Nederland lo apprezza. Riprenderemo quindi il lavoro con vigore nell’attuazione.

Allo stesso tempo, sono necessari maggiori investimenti in altri settori in cui i DMG svolgono un particolare lavoro di prevenzione. La salute dei giovani e la medicina legale sono strutturalmente sottofinanziate con questa banconota da un milione di dollari, solo per citare alcuni esempi. La prevenzione è importante quanto il trattamento e la cura. Inoltre, gli investimenti sono progettati per i prossimi 1-2 anni. Vorremmo vedere finanziamenti più lungimiranti ea lungo termine per rafforzare i DGG. Siamo felici di avviare questa discussione con il Dipartimento della Salute, del Welfare e dello Sport.

“Nel prossimo periodo, i GGD, in dialogo con il governo, daranno forma al necessario rafforzamento strutturale della salute pubblica”, ha affermato André Rouvoet, presidente di GGD GHOR Nederland. Al momento, il governo sta mettendo a disposizione fondi per risolvere una serie di situazioni urgenti nel controllo delle malattie infettive per la salute pubblica. Nell’ambito della preparazione alla pandemia, vengono messi a disposizione fondi per rafforzare il controllo delle malattie infettive e il panorama della fornitura di informazioni. Cosa faremo esattamente per questi soldi e perché è importante?

Controllo delle malattie infettive (IZB)
Nell’ottica di rafforzare strutturalmente il controllo delle malattie infettive, nel prossimo biennio verranno effettuati investimenti per trattenere dipendenti qualificati ed esperti, spesso con contratto a tempo determinato, dell’organizzazione corona. Inoltre, il monitoraggio (sovra)regionale e sorveglianza rafforzato riunendo le competenze di medici e infermieri dell’IZB, epidemiologi, data scientist, responsabili politici e scienziati comportamentali. Insieme a una maggiore ricerca scientifica, ciò dovrebbe portare a un maggiore impatto nella lotta contro le malattie infettive. È una sfida in un mondo in continua evoluzione.

READ  CLIMA DISTRUTTO, alta pressione Azzorre per anni nascosta, NON TORNERA'? »ILMETEO.it

Infine, si stanno compiendo sforzi per intensificare la cooperazione tra i DGG. Con l’attenzione reciproca sull’esecuzione professionale, efficiente e coerente dei compiti nel controllo delle malattie infettive, ci mettiamo al lavoro. La formazione e lo sviluppo professionale sono utilizzati per garantire e controllare la qualità e la professionalità degli addetti al controllo delle malattie infettive. Più di 37 milioni di euro sono disponibili per questo programma nel 2023 e nel 2024.

Fornitura di informazioni sul paesaggio
Durante la pandemia della corona, è diventato subito chiaro che l’attuale panorama della fornitura di informazioni non era adatto a un’epidemia di malattie infettive su larga scala, una pandemia globale. Nei prossimi anni, pertanto, verranno effettuati investimenti nella progettazione e implementazione di un panorama informativo sulle malattie infettive scalabile, agile e sicuro. Ciò significa che l’attuazione dei normali compiti GGD sarà rafforzata. Allo stesso tempo, siamo preparati alla pandemia in modo da poter crescere in sicurezza e rapidamente in tempi di crisi. Utilizzando la conoscenza e l’esperienza del passato periodo della corona, viene creato un solido panorama di fornitura di informazioni. 15 milioni di euro saranno disponibili per questo programma nel 2023.

Oltre a rafforzare il controllo delle malattie infettive e il panorama della fornitura di informazioni, continueremo anche a lottare per il mercato del lavoro nel settore sanitario, come la medicina legale, gli investimenti per i giovani e la salute mentale. Anche qui le sfide restano enormi. “Siamo lieti che l’Integrated Care Agreement (IZA) recentemente concluso enfatizzi la prevenzione, il fondamento di una popolazione sana. Siamo positivi riguardo all’impegno per la cooperazione regionale e invitiamo i partner all’interno dell’IZA a utilizzare il potere dei DGG regionali., sottolinea Rouvoet.

READ  Scienziati giapponesi scoprono resti d'acqua su un lontano asteroide: "Prove della formazione di oceani e materia organica sulla Terra"

Accordo Sanitario Integrale (IZA)
GGD GHOR Nederland è lieto di poter ora lavorare con tutti gli attori sanitari coinvolti nella regione. Con l’IZA e il Budget Memorandum, comuni e GGD sono in grado di fare meglio ciò che è necessario per la prevenzione. Esistono anche iniziative esistenti che rafforzano gli obiettivi dell’IZA e che i DGG possono collegare alla prevenzione per la salute pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.