il kefir fa davvero così bene all’intestino?

il kefir fa davvero così bene all’intestino?

In categoria Il cibo al microscopio condividiamo una visione scientifica di nutrizione e salute. Internet è pieno di affermazioni su questi due grandi argomenti, ma queste informazioni sono corrette? Forniamo chiarezza con l’aiuto di vari esperti. Con oggi: il kefir fa davvero così bene al tuo intestino?

Negli ultimi anni vediamo sempre più spesso: kefir. Questa bevanda acida e fermentata promette di fare bene alla salute perché è ricca di microrganismi. Lo noterai soprattutto nel tuo intestino e nella tua flora intestinale. Ma quanto è davvero salutare questa bevanda fatta in casa? E quello del supermercato è così salutare? Metropolitana Tuffati nel mondo del kefir e parlane con il nutrizionista Jasper Alblas.

Cos’è il kefir?

Il kefir è una bevanda fermentata, molto simile alla popolare bevanda kombucha. La fermentazione è un modo per prolungare la durata di conservazione dei prodotti senza utilizzare additivi chimici. In questo modo potrai anche preparare tu stesso la bevanda nel tuo frigorifero.

Il kefir è costituito da due diverse varietà, kefir di latte e kefir d’acqua. I grani di kefir vengono aggiunti all’acqua o al latte, il che innesca un processo da cui si formano i microrganismi. “Entrambi i modi di preparare il kefir sono ugualmente salutari”, afferma Alblas. “Sia il kefir d’acqua che il kefir di latte possono avvantaggiare la diversità del microbioma”.

READ  Una gigantesca scoperta nelle profondità della terra è 4 volte l'altezza del Monte Everest

Kefir fatto in casa vs. dal supermercato

Se hai gli ingredienti giusti a casa, puoi facilmente preparare tu stesso il kefir. È un lavoro semplice, ma anche dispendioso in termini di tempo: per un lotto di kefir, devi aspettare dalle 24 alle 48 ore prima che la bevanda venga fermentata.

Tuttavia, la bevanda è ampiamente venduta anche nei supermercati. Questi prodotti sono salutari come il kefir fatto in casa? Purtroppo no, secondo uno studio di Servizio di ispezione del valore† Hanno scoperto che quasi tutti i tipi di kefir al supermercato non contengono lievito e quindi non sono veri e propri kefir. Alblas aggiunge: “Ciò che rende la bevanda così salutare sono i microrganismi attivi e viventi che contiene. È quindi fondamentale che il kefir sia fatto da soli, altrimenti i microrganismi non saranno più vivi.

Prodotti fermentati

Poiché il kefir è un prodotto fermentato, rientra nella categoria dei “probiotici”. Questo porta molti benefici per la salute, dice Alblas. “È importante assumere probiotici vivi e la corretta composizione dei diversi tipi di batteri”. Sfortunatamente, secondo Alblas, la maggior parte dei probiotici che trovi nei negozi non hanno effetti significativi sulla tua salute perché “o contengono un composto inutile o i probiotici non sono più vivi”.

Altri prodotti fermentati includono crauti e miso. Questi prodotti sono anche salutari da consumare con moderazione, afferma Alblas. Tuttavia, sottolinea di non esagerare con l’aggiunta di questi batteri buoni. “Di più non è sempre meglio, poiché è necessario che ci sia un equilibrio di diversi batteri nell’intestino. Troppo dello stesso non va bene.

In breve: il kefir è salutare? Sì, è una bevanda fermentata salutare, in parte a causa dei microrganismi vivi. Bevilo con moderazione, però, e opta per una versione fatta in casa piuttosto che per il kefir che compri al supermercato.

READ  Recensioni | Dobbiamo raggiungere Venere ora

Altri articoli sulla nutrizione da Metropolitana Giglio? Li troverai qui.

Frullato fresco con kefir e mirtilli

Hai visto un errore? Mandaci una email. Ti siamo grati.

Risposta all’articolo:

Nutrizione al microscopio: il kefir fa davvero così bene all’intestino?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *