Il numero delle lavoratrici del sesso studentesche è aumentato dopo la crisi energetica

Il numero delle lavoratrici del sesso studentesche è aumentato dopo la crisi energetica

La crisi energetica sta colpendo duramente gli studenti di Bruxelles. Molti di loro non possono più permettersi una stanza. Anche Renaud Maes, sociologo dell’ULB, vede segnali che il lavoro sessuale tra gli studenti di Bruxelles è chiaramente in aumento negli ultimi mesi.

Studii il fenomeno del lavoro sessuale studentesco da dieci anni. In che misura l’attuale crisi energetica sta causando un aumento del numero di studenti che si lanciano nel lavoro sessuale?
Renaud Maes: Non è così facile ottenere i numeri giusti. Ad esempio, ci sono molte prostitute che si presentano come studentesse, perché sembra sexy, ma in realtà non lo sono. Tuttavia, notiamo che il fenomeno è aumentato negli ultimi anni. E negli ultimi mesi abbiamo ricevuto tutti i tipi di segnali che questo aumento sta continuando con forza. Questo può essere visto nel numero di registrazioni di studenti su siti di incontri e escort. Vediamo chiaramente una tendenza al rialzo.

Come si confronta Bruxelles con le altre città universitarie belghe?
mio: Anche qui i numeri esatti non sono evidenti. Possiamo dire che il fenomeno è più pronunciato a Bruxelles. Non sorprende nell’immediato futuro, perché il mercato della prostituzione a Bruxelles è più sviluppato. In proporzione, hai anche un numero relativamente alto di studenti.

Dalle ricerche sappiamo che le lavoratrici del sesso studentesche a Bruxelles non offrono i loro servizi per strada. Lo fanno principalmente dal loro studio o appartamento. Molto diverso da Bergen, per esempio. Li troverai principalmente negli champagne bar.

I siti di incontri sono anche una piattaforma che le lavoratrici del sesso studentesche usano per attirare clienti?
mio: Senza dubbio. A prima vista, vedi il profilo di un giovane in cerca di un appuntamento. Ma se guardi un po’ più a fondo, vedrai un simbolo del dollaro o un diamante accanto al nome. Questi simboli indicano il sesso a pagamento.

READ  Cos'è la variante giapponese e cosa comporta: cosa c'è da sapere sulla mutazione spiegata da 5 esperti

Cosa spinge gli studenti ad entrare nel mercato della prostituzione?
mio: Di solito inizia con una mancanza di denaro. A causa della longevità, sta diventando sempre più difficile per molti arrivare alla fine del mese. Se i costi imprevisti si sommano, come il guasto di un computer, per un certo numero di studenti, quella potrebbe essere solo la goccia che li spinge verso la povertà. Per sfuggirgli e poter finanziare la propria vita studentesca, alcuni fanno il passo verso la prostituzione. È una scelta finanziaria che fanno.

Non possono affidarsi a persone che li sostengono finanziariamente?
mio: Circa un terzo delle lavoratrici del sesso studentesche proviene da ambienti svantaggiati. La loro famiglia semplicemente non ha i mezzi finanziari per aiutarli. C’è anche un altro gruppo che viene rifiutato dalla sua famiglia. Questo non è raro tra i giovani che si presentano come omosessuali. E poi ci sono i giovani che scelgono di essere finanziariamente indipendenti. Vogliono essere completamente indipendenti e non dover dire “grazie” a nessuno.

Riescono a porre fine alla loro vita come lavoratrici del sesso dopo gli studi?
mio: La maggior parte si ferma quando, dopo gli studi, riescono a condurre una vita materialmente soddisfacente con un lavoro. Potrebbe volerci un po ‘. Perché non dimenticare che una vita da prostituta richiede anche molti investimenti. Hanno bisogno di uno studio o di un appartamento, vogliono avere un bell’aspetto e spendere un sacco di soldi in fitness e trattamenti di bellezza.

Qual è il rapporto tra le lavoratrici del sesso studentesse e gli studenti maschi?
mio: Approssimativamente, si può dire che circa due terzi delle giovani donne contro un terzo dei giovani uomini sono attivi. Vedi questo rapporto a Bruxelles così come in altre città. Fatto significativo: la professione è meno stigmatizzata tra le prostitute omosessuali. La tariffa che applicano per i loro servizi è quindi molto trasparente. C’è meno disagio. Questo aiuta a restituire un posto al loro passato più tardi, quando escono dalla prostituzione.

READ  Un teschio fluttuante

Non sottovalutare che, anni dopo, restano le cicatrici del loro passato di prostitute. Stiamo anche assistendo a un fenomeno sorprendente: si verificano più stupri tra le studentesse lavoratrici del sesso che tra le altre lavoratrici del sesso. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che gli studenti non sono quasi mai attivi per le strade come prostitute. Lo fanno dal loro studio o appartamento e così perdono i benefici del controllo sociale.

Da sociologa, come percepisce l’aumento delle prostitute che abbiamo visto negli ultimi mesi?
mio: L’impoverimento continua, con tutte le sue conseguenze. Come società, non riusciamo a sostenere i nostri studenti. Allo stesso tempo, vediamo che ci sono un certo numero di studenti che non conoscono la strada per i servizi sociali. E c’è anche una minoranza che, per ragioni di principio, non vuole ricevere aiuti.

Il fatto è che la pressione finanziaria sui nostri studenti è troppo alta. Abbiamo bisogno di un sistema adeguato che supporti gli studenti e non debba andare a lavorare per pagare la loro istruzione. Mi piace fare riferimento alla Finlandia, un paese che ha una politica educativa progressista. Come studente, riceverai comunque una borsa di studio lì. incondizionatamente. Nel contesto belga, questo può sembrare rivoluzionario, ma fa pensare che le cose possano essere fatte diversamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *