Israele somministrerà la quarta dose di vaccino

Il primo ministro israeliano Naftali Bennett annuncio che le persone con più di 60 anni e gli operatori sanitari in tutto il paese potranno ricevere una quarta dose del vaccino contro il coronavirus. Bennett ha ricordato martedì che i cittadini di Israele sono stati i primi al mondo a ricevere la terza dose del vaccino e ha esortato coloro che rientravano negli intervalli identificati a farsi vaccinare il prima possibile.

La decisione è stata presa dal comitato di emergenza che si occupa della gestione della pandemia in Israele a seguito dell’aumento della diffusione della notizia. variante omicron virus. Bennett ha affermato che la decisione di somministrare una quarta dose del vaccino è “una notizia meravigliosa”, che consentirà a Israele di affrontare la nuova ondata di contagio legata alla variante, che “sta investendo il mondo”. Non sappiamo ancora quando inizierà la campagna amministrativa.

All’inizio di luglio, Israele è stato il primo paese al mondo a offrire una terza dose del vaccino contro il coronavirus di Pfizer-BioNTech a coloro che erano a rischio, e poche settimane dopo ha annunciato il lancio della campagna di distribuzione del farmaco. terza dose di vaccino per le persone di età superiore a 60 anni che hanno ricevuto la seconda dose per almeno cinque mesi. Un comunicato del Ministero della Salute specifica che le persone immunocompromesse, cioè quelle che hanno un sistema immunitario meno efficace, come quelli che hanno avuto un trapianto di organi o i malati di cancro possono ricevere una quarta dose del vaccino. : Queste due persone , sia i caregiver professionisti che gli over 60, devono aver ricevuto la terza dose per almeno quattro mesi.

READ  "Scuola chiusa per 2 settimane e papà se esplodono i contagi". I principi: no al prolungamento delle ferie

– Leggi anche: Cosa rischiamo con la variante omicron

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *