La carne cruciale per lo sviluppo dell’umanità? Questa teoria si rivela errata

L’Homo erectus, colui che cammina eretto, apparso in Africa orientale circa 2 milioni di anni fa, era un essere umano straordinario. Fece passi decisivi verso l’uomo moderno, con lo sviluppo di un cervello più grande, un corpo più grande, un tratto intestinale più piccolo e fianchi più stretti.

Come potrebbe l’Homo erectus fare questo? Mangiare carne era la teoria comune tra i paleontologi. Si dice che la carne abbia fatto l’uomo moderno. Ma i ricercatori negli Stati Uniti hanno esaminato ancora una volta da vicino le prove di questa teoria. E non sono convincenti, lo dimostrano sul diario di scienze PNAS.

È vero che da 2 milioni di anni in poi troviamo sempre più tracce di consumo di carne. Negli scavi in ​​Africa sono state trovate ossa, chiaramente lavorate dall’uomo, con strumenti in pietra. Le prove scavate danno l’impressione che in questo momento l’uomo abbia cambiato la sua dieta e abbia messo la carne nel menu. E poiché gli esseri umani di quel tempo, l’Homo erectus, avevano uno sviluppo anatomico notevole, la relazione si stabilì rapidamente.

Ma il quadro, affermano ora i ricercatori americani, è distorto dall’intensità degli scavi. Sono stati effettuati molti più recuperi da siti di 1-2 milioni di anni rispetto a siti di età superiore a 2 milioni di anni. Se la quantità di resti animali consumati è bilanciata con l’intensità dello scavo, allora non rimane nulla di questa cosiddetta rivoluzione carnivora.

È vero, l’uomo iniziò a macellare animali e mangiare carne. Ma questo è stato un graduale rinnovamento del menu, non un brusco cambiamento per spiegare il volo anatomico dell’Homo erectus.

READ  Ecco il destino del sistema solare in più di 100 miliardi di anni - Notizie scientifiche

In ogni caso, questa non è l’unica spiegazione, affermano i ricercatori. Altri fattori sono già stati suggeriti dalla scienza che hanno messo l’Homo erectus sulla via dell’uomo moderno. Ad esempio, l’evoluzione dei rapporti familiari, dove la nonna provvederà al cibo per la famiglia. Oppure l’uso del fuoco, con il quale si potrebbero preparare pasti più nutrienti.

Mancano anche prove di questi fattori, secondo i ricercatori. Ma l’idea che la carne abbia fatto l’uomo moderno va scartata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.