La casa automobilistica Stellantis taglia fino a 2.000 posti di lavoro in Italia

La casa automobilistica Stellantis taglia fino a 2.000 posti di lavoro in Italia


Foto: ANP

Il gruppo automobilistico Stellantis, capogruppo di marchi come Opel, Peugeot, Jeep e Fiat, quest’anno taglierà fino a 2.000 posti di lavoro in Italia, hanno annunciato i sindacati. La riorganizzazione è legata al passaggio alla produzione di auto elettriche.

L’azienda ha concordato con i sindacati di ridurre di circa il 4,3% la forza lavoro totale di 47.000 persone in Italia. Una simile riorganizzazione era già stata attuata nel Paese lo scorso anno. I posti di lavoro si perdono principalmente nelle unità di business che non sono direttamente collegate alla produzione.

Le case automobilistiche stanno ancora lottando con l’inflazione elevata e le interruzioni della catena di approvvigionamento. Allo stesso tempo, stanno convertendo le loro fabbriche per produrre auto completamente elettriche. La rivale Ford ha dichiarato all’inizio di questo mese che taglierà 3.800 posti di lavoro in Europa perché la produzione di veicoli elettrici richiede meno lavoratori.

Stellantis, con sede a Hoofddorp, nasce nel 2021 dalla fusione tra Peugeot SA e Fiat Chrysler. Il gruppo offre quattordici marchi automobilistici, tra cui Alfa Romeo, Citroën, Maserati, Dodge e Lancia.

READ  Edwin ha un giardino per raccogliere tulipani in Italia: "Questo fine settimana sarà pazzesco"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *