La Cina e la sagoma a grandezza reale della super portaerei USA: «Serve per esercitazioni in caso di guerra… – Hamelin Prog

La Cina e la sagoma a grandezza reale della super portaerei USA: «Serve per esercitazioni in caso di guerra… – Hamelin Prog

Satellite rivela una replica di portaerei americana nel deserto cinese

Immagini satellitari recenti hanno rivelato la presenza di una sorprendente sagoma nel poligono di Taklamakan, nel deserto occidentale della Cina: una replica della portaerei americana Gerald Ford. Le foto mostrano anche la presenza di un cacciatorpediniere e dei moli di un porto, suggerendo che queste costruzioni siano finalizzate al training militare per attacchi aerei e missilistici.

Non è un segreto che la Cina abbia sviluppato sistemi avanzati per contrastare la presenza delle portaerei statunitensi nel Pacifico. Questa replica della Gerald Ford sembra essere un ulteriore esempio di questi sforzi. In passato, l’Iran ha utilizzato una replica della portaerei Nimitz durante le esercitazioni, dimostrando che questa è una pratica comune tra le nazioni che cercano di migliorare le proprie capacità militari.

Le foto satellitari mostrano chiaramente il lavoro accurato svolto per rendere queste costruzioni il più realistiche possibile. Oltre alla replica della portaerei, le immagini rivelano anche una “torre” che ospita il centro di comando e attrezzature simili a radar ed antenne. Questi dettagli sottolineano il dibattito in corso sulla vulnerabilità delle task force della Marina americana.

L’obiettivo della Cina con queste strutture sembra essere quello di migliorare le capacità di addestramento e di difesa del proprio Paese. La presenza di una replica della portaarei americana nel deserto cinese è certamente impressionante e rappresenta un segno dei tempi in cui le potenze mondiali si sfidano sia militarmente che tecnologicamente.

Nonostante le intenzioni, e nonostante la Cina abbia sviluppato sistemi sofisticati per contrastare le portaerei americane, resta tuttavia da vedere quanto efficaci possano essere queste contromisure. La potenza e la portata militare delle portaerei statunitensi rimangono ancora una delle più temibili del mondo, e la Cina ha ancora molta strada da percorrere per poterle affrontare con successo.

READ  Biden chiama Netanyahu e il Pentagono promette: Avranno tutto per difendersi - Hamelin Prog

In ogni caso, il poligono di Taklamakan è diventato un punto di interesse per gli esperti di sicurezza internazionale e un simbolo delle crescenti tensioni tra Cina e Stati Uniti. Le immagini satellitari sono una testimonianza visuale di questa corsa agli armamenti e del costante sviluppo delle strategie militari, alimentando un dibattito che non sembra destinato a placarsi presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *