La critica del Belgio al programma della fregata olandese

La critica del Belgio al programma della fregata olandese

Per la prima volta, un giornale belga esprime preoccupazione per il programma della fregata olandese-belga. Nelle ultime settimane, la fregata ASW è stata menzionata più volte nel parlamento belga, poiché le fregate stanno diventando sempre più grandi e più costose. Secondo il quotidiano belga De Standaard, le nuove fregate costerebbero 700 milioni di euro in più.

Luisa Maria
La fregata belga M BNS Louise Marie nel porto di Den Helder. La nave è stata commissionata alla Marina olandese nel 1991 come Hr.Ms. Willem van der Zaan e venduta al Belgio nel 2008. Questa nave, insieme alle altre fregate olandesi e belghe, sarà sostituita dalle fregate ASW costruite da Damen. (Foto: Jaime Karremann/ MarineShips.nl)

Il progetto di sostituzione delle due fregate M belghe e delle due olandesi è attualmente in fase di negoziazione, dopo che il design è stato modificato all’inizio di quest’anno. De Standard ha descritto il problema la settimana scorsa come “un problema con la galleggiabilità delle navi”, secondo il deputato belga Peter Buysrogge (N-VA), le navi affonderebbero anche con il progetto attuale. Le navi devono essere più grandi perché la versione ridotta che è stata scelta nel 2019 non era sufficiente per soddisfare tutti i requisiti e i desideri delle due marine. C’era anche spazio insufficiente per futuri aggiornamenti.

È noto che le fregate stanno diventando sempre più costose, ma l’importo in questione non è ancora noto. Una fonte di De Standaard parla di ulteriori 700 milioni per l’intero progetto. Ma la Dutch Defense Materiel Organization (DMO) non lo conferma: “Non lo riconosciamo. I belgi stanno valutando la possibilità di adeguare il proprio budget per ottenere lo stesso sistema d’arma degli olandesi”, scrive un portavoce del DMO dopo le domande di MarineShips.nl, e fa riferimento a un articolo scritto in precedenza su questo sito sull’ASWF. “Tutto è correttamente indicato lì.”

READ  oggi sole e caldo, domenica 1 pioggia e schiarite, lunedì 2 nubi sparse »ILMETEO.it

Per il Belgio, ogni adeguamento dei prezzi è tanto più difficile in quanto il bilancio è stato fissato per legge. Sebbene in passato le navi della marina olandese fossero spesso più economiche di navi comparabili all’estero, la differenza era ora molto significativa sin dall’inizio.

Oltre alle critiche alle nuove costruzioni, c’è anche insoddisfazione in Belgio per la manutenzione delle navi, secondo De Standaard; perché la disponibilità delle navi sarebbe da temere. Sarebbe anche emozionante ogni anno, “anche per gli olandesi”, intorno all’intervista. L’articolo fa riferimento a Damen, ma le fregate olandese e belga sono mantenute dalla Direzione per la conservazione dei materiali (DMI) a Den Helder. DMI non ha ancora risposto alla nota critica del Belgio.


commenti alimentati da

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *