La NASA condivide le immagini di enormi buchi neri: “Potrebbero essere costituiti da miliardi di stelle”

La NASA condivide le immagini di enormi buchi neri: “Potrebbero essere costituiti da miliardi di stelle”

Scienza6 maggio ’23 11:00Autore: Giorgio Simonide

La NASA ha pubblicato un video che mostra quanto possono diventare grandi i buchi neri. Più grande: essendo circa 43 volte più grande dell’intera Via Lattea. “Dal 2019 sono apparse immagini sempre più belle di buchi neri”, afferma l’esperto spaziale Rob van den Berg.

La NASA condivide le immagini come parte delle proprie settimana del buco nero: un’iniziativa dell’agenzia spaziale per attirare l’attenzione sul fenomeno spaziale. Il più grande buco nero nel loro video si chiama TON 618 e ha un diametro non inferiore a 400 miliardi di chilometri.

Leggi anche | Il telescopio James Webb sta cambiando il mondo

Il buco nero si trova a 10 miliardi di anni luce dalla Terra. Secondo la NASA, TON 618 è uno dei più grandi oggetti conosciuti nell’intero universo. La NASA mostra più buchi neri: il video confronta diversi buchi neri noti con le dimensioni del sole. C’è anche un buco nero nel nostro universo, mostra il video.

Il testo continua sotto il video.

Prima immagine

“Fino al 2019, i buchi neri erano un fenomeno puramente teorico”, afferma Van den Berg. “Siamo stati in grado di calcolare che esistessero, ma la loro esistenza non era mai stata dimostrata”.

“Ci sono buchi neri al centro di quasi tutti i sistemi solari”

Rob van den Berg, esperto di spazio all’Osservatorio Sonnenborgh di Utrecht

“Da quella prima foto del 2019, abbiamo a disposizione sempre più immagini di buchi neri”, continua. “Da allora, abbiamo visto immagini sempre più nitide. Di conseguenza, la NASA ha realizzato un video molto carino, in cui puoi vedere quanto è enorme buchi neri supermassicci Sono.’

Enormi volumi

Secondo Van den Berg, sappiamo sempre di più sui buchi neri. “Sappiamo che ci sono buchi neri al centro di quasi tutti i sistemi solari. Sorgono perché le stelle di un tale sistema solare si attraggono. Le stelle si scontrano, si fondono e diventano molto pesanti. Questo forma un buco nero.

Leggi anche | L’Austria utilizzerà i satelliti per monitorare gli agricoltori, opportunità per l’approccio olandese all’azoto

Più grande diventa in seguito un tale buco, più stelle attirerà successivamente, dice Van den Berg. “L’attrazione si somma, quindi i buchi neri possono assumere volumi enormi. Questi buchi neri estremamente grandi una volta erano costituiti da centinaia di milioni a miliardi di stelle.

Interesse

Van den Berg vede un crescente interesse per i buchi neri. “Molte persone chiedono informazioni sui buchi neri. C’è un grande bisogno di informazioni e la NASA vuole rispondere con questa Black Hole Week.

La scorsa settimana la NASA ha ribattezzato Black Hole Week per attirare l'attenzione sul fenomeno del buco nero.
La scorsa settimana la NASA ha ribattezzato Black Hole Week per attirare l’attenzione sul fenomeno del buco nero. (Jacob Grannemann / Unsplash)
READ  Ricoveri pediatrici solo a Cremona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *