La neve sta arrivando, ma sarà poca

LUGANO – C’è odore di neve. Almeno secondo le previsioni di Météo Suisse che, dopo quest’ultimo periodo “decisamente troppo mite, soprattutto in montagna”, annuncia il ritorno delle “basse precipitazioni” da venerdì prossimo.

Inoltre, alcuni fiocchi possono spostarsi ad altitudini collinari intorno alla vigilia di Natale e poi superare i 1000 metri di dislivello.

“Il tutto – si precisa in un post affidato ai social – si gioca tra la presenza di un ristagno di aria fredda negli strati inferiori dell’atmosfera e un ritorno di aria più umida e più morbida proveniente dal Sud Ovest”. “Chi vincerà?” chiedono i meteorologi di Locarno Monti. Una risposta sarà possibile solo fino ai prossimi giorni.

In montagna, invece, non sembra che i quantitativi previsti risolvano la mancanza di neve che ritarda l’inizio della stagione invernale per gli impianti di risalita ticinesi.

Previsioni dettagliate – Per domani è previsto tempo prevalentemente soleggiato con temperature fino a 6 gradi e massime a bassa quota fino a 4 gradi sotto zero. La situazione rimane pressoché invariata almeno fino a venerdì. Per la vigilia di Natale, a parte qualche passaggio di prima mattina, ci aspettiamo una giornata nuvolosa e previste precipitazioni, sotto forma di neve fino a quote collinari.

Natale? Ancora molto nuvoloso e con poche precipitazioni. Probabilmente la neve cadrà solo al di sopra dei 1000 metri.

READ  DOTTORE Battiston parla di nuovo e pronuncia una PROFEZIA sul declino dell'indice RT. Ecco cosa ha detto »ILMETEO.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *