La nuova tecnologia ripristina alcune funzioni delle cellule e degli organi dopo la morte dei maiali

Proprio come nell’esperimento del 2019, i ricercatori hanno scoperto che l’attività cellulare è stata ripristinata in alcune aree del cervello. Tuttavia, non hanno trovato alcuna attività elettrica modellata nel cervello in nessuna fase dell’esperimento che potesse indicare la coscienza.

“Siamo stati anche in grado di ripristinare la circolazione in tutto il corpo, il che ci ha sorpreso”, ha detto Sestan.

Normalmente, quando il cuore si ferma, gli organi iniziano a gonfiarsi, comprimendo i vasi sanguigni e bloccando la circolazione, ha detto. Ma la circolazione è stata ripristinata e gli organi dei maiali morti che avevano ricevuto il trattamento con OrganEx sembravano essere funzionali a livello cellulare e tissutale.

“Al microscopio, era difficile distinguere tra un organo sano e un organo trattato con la tecnologia OrganEx dopo la morte”, ha affermato Zvonimir Vrselja, uno degli autori dello studio.

“Le cose si sono rivelate meno mortali del previsto”, ha detto Vrselja. “Questo dimostra che possiamo avviare la riparazione cellulare a livello molecolare”.

Il team è stato anche molto sorpreso di scoprire che i maiali del gruppo OrganEx hanno mostrato movimenti involontari e spontanei della testa, del collo e del busto quando agli animali anestetizzati è stato iniettato materiale di contrasto per facilitare l’esame degli animali.

Ciò indica che alcune funzioni motorie sono state preservate, ma i ricercatori non hanno una spiegazione immediata per questo. Non pensano che l’impulso per i movimenti provenga dal cervello, perché lì non è stata rilevata alcuna attività elettrica. Forse lo slancio veniva dalla spina dorsale.

READ  SpaceX Cargo Dragon in viaggio verso la ISS | Ormeggio in corso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.