La principessa Elisabetta battezza la nave da ricerca Belgica

Sabato la principessa Elisabetta ha battezzato ufficialmente la nave da ricerca oceanografica Belgica. La cerimonia si è svolta a Gand, il padrino dei Belgica.

Poco dopo le 16, la principessa Elisabetta ha fracassato una bottiglia contro la prua del fulcro scientifico, che per i decenni a venire condurrà ricerche marine utilizzando tecnologie all’avanguardia. Grazie alla nuova nave, gli scienziati marini potranno continuare ed estendere le loro spedizioni di più giorni o più settimane nelle acque belghe e oltre.

La RV Belgica è andata in missione nel Mar Mediterraneo ad aprile, dopo la prima visita di re Filippo alla nave. La sua costruzione è costata 54 milioni di euro. È dotato delle più moderne apparecchiature scientifiche, come un “sistema di posizionamento dinamico”, in grado di mantenere ferma la nave entro mezzo metro. Questo è un vantaggio quando si prelevano campioni di terreno.

È anche una nave più silenziosa del suo predecessore, causa meno disturbi in mare, il che è importante per lo studio della vita marina in mare.

Lo Stato belga, rappresentato dalla Federal Science Policy (BELSPO), possiede la nave. Il Royal Belgian Institute of Natural Sciences (RBINS) lo gestirà in collaborazione con la Difesa e un operatore privato.

READ  La cometa C / 2020 R4 Atlas saluta la Terra, lo spazio e l'astronomia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.