La regola di Hamilton è corretta?  Sì, siamo pronti a dare la vita per due fratelli o otto cugini

La regola di Hamilton è corretta? Sì, siamo pronti a dare la vita per due fratelli o otto cugini

La regola di Hamilton è corretta?  Sì, siamo pronti a dare la vita per due fratelli o otto cugini

Sacrificare la tua vita per uno zio, un fratello o un cugino in modo che la tua famiglia abbia maggiori possibilità di procreare. Questa strategia evolutiva è stata dimostrata negli animali per qualche tempo, ma ora un esperimento dimostra che funziona anche negli esseri umani.

Gli scienziati, tra gli altri del MIT (Massachusetts Institute of Technology) hanno voluto dimostrarlo Regola di Hamilton vale non solo per gli animali, ma anche per l’uomo. Questa regola evolutiva presuppone che i parenti si aiutino a vicenda, anche a costo della propria sopravvivenza. Il professor Andrew Lo del MIT e il professor Moshe Levy del Università Ebraica hanno trovato prove evidenti di questa regola in un esperimento in cui le persone scambiavano denaro con altre persone che erano loro imparentate in varia misura, come scrivi gli scienziati in una rivista scientifica Atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze. “Le nostre scoperte non sono importanti solo perché Regola di Hamilton direttamente nelle situazioni finanziarie, ma anche perché mostrano che i principi della biologia evoluzionistica e dell’economia sono più strettamente legati di quanto pensassimo”, afferma Lo.

dare la vita
Regola di Hamilton
è riassunto in una famosa citazione del biologo evoluzionista JBS Haldane: “Darei la vita per due fratelli o otto cugini. William Hamilton ha convertito questa teoria dell’evoluzione in una semplice formula matematica nel 1964, che presuppone che la volontà di un individuo di aiutare un altro sia direttamente correlata alla quantità di materiale genetico che hanno in comune.

“Le prove di questa regola sono state trovate in un’ampia gamma di specie, tra cui api, vespe, uccelli, gamberetti, scimmie e persino piante. È ampiamente considerata come la spiegazione più importante del comportamento altruistico negli animali e considerata “una delle più grandi scoperte teoriche nell’evoluzione dai tempi di Darwin”, scrivono Lo e Levy.

READ  L'EMA dà il via libera al secondo booster per le persone con più di 80 anni

Studi precedenti hanno già dimostrato che il comportamento umano è coerente con Regola di Hamilton, ma non c’è mai stato un importo massimo che una persona è disposta a pagare per un particolare beneficio a un’altra persona, in base al suo grado di parentela genetica. Questo è noto come il taglio dei costi nel governo di Hamilton.

Foto: Rattanakun

$ 50
Nel loro studio, Lo e Levy testano l’entità di questo importo chiedendo alle persone di dare soldi ad altre persone che sono geneticamente correlate a vari livelli. Hanno chiesto ai soggetti quanto erano disposti a pagare perché qualcun altro ricevesse $ 50. I destinatari erano fratelli, fratellastri, cugini, gemelli identici e non identici e individui casuali. I soggetti potevano guadagnare un massimo di $ 50, ma se facevano un accordo con qualcuno, dovevano anche pagare l’importo concordato all’altra persona. Quando hanno fatto un accordo, i ricercatori hanno effettivamente dato loro $ 50, quindi era più una situazione ipotetica. Gli scienziati hanno scoperto che il taglio dei costi corrispondeva alla parentela genetica dei soggetti. Corrispondeva anche esattamente alla formula matematica di Hamilton.

Lo e Levy sottolineano che le loro scoperte non solo confermano il governo di Hamilton, ma fanno anche luce sulle motivazioni delle persone nel processo decisionale finanziario. “È sorprendente quanto siano potenti le forze evolutive in un comportamento umano così complesso. È possibile che queste forze primordiali influenzino il comportamento umano, la formazione di reti sociali e i valori morali indirettamente e sotto la superficie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *