Lars rende la matematica sexy su TikTok: “Voglio mostrare alcuni lati divertenti”

Lars rende la matematica sexy su TikTok: “Voglio mostrare alcuni lati divertenti”

Lars ha sempre amato la matematica, dice. “Ho sempre amato i puzzle e la logica. O guardare i video di YouTube sulla matematica. Trovo interessante vedere come qualcuno riesce a trovare una soluzione attraverso il ragionamento logico”.

Fin da piccolo partecipava già a concorsi di matematica, come il concorso di canguro per studenti delle scuole primarie. Ha anche raggiunto la finale della versione junior delle Olimpiadi di matematica. “Mi è stato detto che lì c’era anche una vera Olimpiade di Matematica”.

1,3 milioni di visualizzazioni

Il seme era stato piantato. Lars non voleva altro che partecipare lui stesso a un così grande concorso internazionale. Ora, anni dopo, è giunto il momento. Sta partecipando per la prima volta. Si è allenato per giorni. “Per tre settimane ho lavorato a una partita di allenamento ogni giorno per 4,5 ore, come i due giorni di gara.

Lars non mantiene segreto il suo amore per la matematica. Anzi: gli piace condividerlo con le persone che lo circondano, come si può vedere nei video su di lui Pagina TikTok. A inizio 2021 si diceva: voglio parlare di materie matematiche che mi piacciono, ma che non ci incontriamo solo a scuola. “Tutto a scuola è piuttosto noioso. Non vedi le parti davvero interessanti.”

Di seguito è possibile vedere uno dei primi video di TikTok di Lars:

Ha oltre 50.000 iscritti e ottiene oltre 100.000.000 di Mi piace su molti video. Il video con il maggior numero di visualizzazioni (1,3 milioni) riguardava il esame pre-universitario di matematica B. Lars parla di molti argomenti diversi, come numeri perfettimatematica alienala forma dell’universo e la propria vita† Ottiene grandi reazioni. “Le persone stanno entrando in contatto con aspetti della matematica con cui normalmente non entrano in contatto. Ho notato che le persone stanno iniziando ad apprezzare sempre di più la matematica. Penso che sia positivo”.

READ  Paziente critico di Covid in assistenza ventilatoria: pronazione

gran gioco

L’11 e il 12 luglio si svolgeranno le Olimpiadi Internazionali di Matematica. La squadra olandese di cui fa parte Lars è già andata a Oslo venerdì scorso per una settimana di allenamento (come si può vedere su questo video† “Non ho molta tensione”, dice Lars. “Vedrò come va. Ma ovviamente vincerei una medaglia”.

“Ottimo se completi una missione”

Quintijn Puite è uno degli organizzatori delle Olimpiadi della matematica olandese. Esplora gli studenti della Eindhoven University of Technology e organizza sessioni di formazione per portare alla fine i primi sei alla competizione. Lavora anche come insegnante di matematica in una scuola secondaria.

Racconta l’aspetto delle Olimpiadi. “La competizione si svolge nell’arco di due giorni. Ogni giorno, i partecipanti devono completare tre missioni. Hanno 4,5 ore per farlo. Durante queste ore, una missione del genere è completamente per la tua vita. È positivo se conosci una missione Se riesci per risolverne due, è fantastico”.

Al concorso partecipano un totale di 600 studenti provenienti da più di 100 paesi. La metà se ne va con una medaglia, dice Puite. “Circa 50 persone vincono una medaglia d’oro, qualcosa come 100 tornano a casa con una medaglia d’argento e circa 150 con una medaglia di bronzo”.

Processo di selezione

I sei membri del team sono stati selezionati tra migliaia di voci. “Questo processo di selezione è iniziato un anno e mezzo fa”, afferma Puite. “Tra queste migliaia di partecipanti, scegliamo i 1000 migliori per il secondo round. I primi 150 poi passano alle finali e da lì scegliamo i primi 30 con cui ci alleniamo per un anno. Alcuni membri del team hanno partecipato a questa formazione. programma per quattro anni, ogni anno a un livello superiore.”

READ  Ecco cosa sono le donne per rendere felici gli uomini, secondo la scienza

Ciò che colpisce è che non ci sono ragazze tra le ultime sei. Puite non sa dare una ragione per questo, ma dice che i ragazzi sono spesso un po’ più audaci delle ragazze. “Le ragazze sono più veloci a dire: ho un anno impegnativo e non voglio perdere la scuola”. Tuttavia, si aspetta una ragazza nella squadra il prossimo anno. “Sì, è un talento promettente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *