“Le persone si fidano della scienza più di quanto si pensi”

“Le persone si fidano della scienza più di quanto si pensi”

Marcel Levi.  Immagine Marc Driessen

Marcel Levi.Immagine Marc Driessen

Marcel Levi (58) è un millepiedi. Rimase in letti d’ospedale, fece esami del sangue, scrisse una colonna Parola d’ordine ed è stato successivamente Direttore dell’AMC Amsterdam e dell’University College London Hospitals. Nel 2016, la rivista di notizie ha chiamato Altro lui come olandese dell’anno dopo il suo ruolo di capo di AMC.

Dal 2021 Levi è presidente dell’Organizzazione olandese per la ricerca scientifica (NWO), che finanzia la ricerca. Parliamo con Levi del gala che si terrà il 22 novembre, del suo lavoro al NWO e delle sfide che la scienza olandese deve affrontare.

Perché ha dato al Gala della scienza il tema “La scienza funziona”?

“La scienza ‘funziona’ in molti modi. Innanzitutto, accresce le nostre conoscenze. Ma offre anche costantemente soluzioni a problemi sociali, sociali ed economici. Inoltre, è – spesso dimentichiamo – una fonte di lavoro. Molte persone lavorano in università o istituti di ricerca.

“Come commissario, voglio mostrare il più possibile. Non sono mai abbastanza bruco. Quando le persone pensano alla scienza, spesso pensano a un Willie Wortel, che risolve formule da solo in una soffitta. Ma la scienza è di più. Partecipa a spedizioni polari per ricerche sul clima, studi educativi o nuove folli tecniche di accumulo di energia. La ricerca si fa da soli, in gruppo o in un grande laboratorio. Versatile e vario: questa è tutta scienza.

Il tuo attuale camice da pilota è anche un camice da laboratorio o da dottore?

“Mi considero metà medico e metà scienziato. Gestisco da questi ruoli. Rimango sempre pragmatico e faccio attenzione all’aspetto pratico. Non mi piacciono molti incontri. “Togli l’involucro”, penso, “e parla del contenuto”.

“Al momento, però, NWO è noto per il suo “packaging”. Gli scienziati stessi devono richiedere da noi un finanziamento per la loro ricerca. Dovrebbe essere molto più semplice, in parte per ridurre il carico di lavoro. Ecco perché NWO vuole solo ascoltare ciò che è necessario d’ora in poi. Quando si tratta di grandi ricerche, ottieni la sovvenzione.

La scienza può funzionare con finanziamenti limitati?

“Solo il 10% dei candidati riceve una borsa di studio. Questa percentuale è troppo bassa. Con nuove risorse, NWO può aumentare questa percentuale al 25%. Ma – e questo sembra banale – ci vogliono solo più soldi. Il nostro obiettivo era portare i migliori scienziati nei Paesi Bassi, ma a causa della mancanza di denaro ora stiamo lasciando andare i talenti olandesi.

Il carico di lavoro degli accademici è noto. Cosa deve cambiare?

“Penso che sperimentiamo pressione sul lavoro quando dobbiamo svolgere il nostro lavoro in un certo modo. Quando non si tratta del risultato, ma del processo e dei segni di spunta che hai messo. Le persone si sentono quindi limitate nella loro libertà e creatività. Non possono concentrarsi sulla loro ricerca”.

“Oltre a fare ricerca e organizzare sovvenzioni, gli scienziati devono fornire un’istruzione estremamente elevata. L’aumento del numero di studenti e il calo dei finanziamenti hanno cannibalizzato la ricerca. Controllare trecento tesi a casa durante il fine settimana – beh, allora non hai tempo per le tue ricerche. Personalmente, lavoro lunghe giornate ma non sento alcuna pressione sul lavoro. Ho sempre avuto la possibilità di trovare l’equilibrio a modo mio.

Cosa pensi sia una buona ricerca?

“Una buona ricerca è una grande ricerca con visione. Uno pensa che la ricerca orientata alla pratica sia finanziata troppo male, l’altro la ricerca fondamentale. È un’apparente contraddizione. La ricerca applicata deve avere una base fondamentale. E la ricerca di base dovrebbe vedere applicazioni all’orizzonte, anche se tra 25 anni. Dopotutto è denaro pubblico. »

Come creare fiducia nella scienza?

“L’Eurobarometro (una serie di sondaggi d’opinione per conto della Commissione europea, ndr) ha chiesto a 37mila cittadini europei se la scienza funzionasse. Il 92% ha risposto positivamente, una piccola percentuale neutrale e un gruppo molto piccolo – che è il più rumoroso – scettico. Le persone si fidano della scienza più di quanto si possa pensare. Anche la ricerca ci porta molto. Corona lo illustra magnificamente. Conoscevamo la sequenza dell’RNA di questo virus sconosciuto in pochissimo tempo, il che ha portato ai vaccini e ai test PCR di oggi. Oppure prendi la crisi energetica. C’è una richiesta per la costruzione di più centrali elettriche, ma gli scienziati possono offrire altre soluzioni, come un uso più efficiente della rete elettrica esistente. La scienza può dare un eccellente contributo alla risoluzione di tali problemi. Quindi la scienza funziona davvero.

Il decimo Gala Scientifico si svolgerà il 22 novembre, con Marcel Levi, Ionica Smeets e Robbert Dijkgraaf, tra gli altri. I migliori scienziati forniscono informazioni sul loro campo: dalla fame zero e dalla filosofia tecnologica al big bang e al telescopio Einstein.

Marcel Levi Amsterdam

25 settembre 1964

1997: Internist Academic Medical Center (AMC) ad Amsterdam
2010: Direttore dell’AMC
2017: amministratore delegato dell’University College London Hospitals
2021: Presidente dell’Organizzazione olandese per la ricerca scientifica (NWO)

null Statua Olivier Heiligers

Statua Olivier Heiligers

READ  Marte, il rover studia una misteriosa roccia blu. E l'elicottero Ingenuity si prepara a volare (con un messaggio segreto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *