Lely Line da Groningen al Randstad? “Soprattutto il nord vuole molto”

Per determinare esattamente come dovrebbe essere il Lelylijn, un’organizzazione di lavoro è istituita dal Ministero delle Infrastrutture e della Gestione delle Acque e dalle province di Groningen, Fryslân e Drenthe. Con questo, la linea Lely va in una “nuova fase”lo ha annunciato venerdì il ministero.

Il nuovo collegamento ferroviario previsto va dalla città di Groningen, passando per la Frisia e il Flevoland, al Randstad. Con una velocità massima di 200 chilometri orari, il tempo di percorrenza tra Groningen e Amsterdam dovrebbe essere ridotto di circa 40 minuti. Drachten ed Emmeloord saranno inoltre collegati alla rete ferroviaria con nuove stazioni.

Nuovi quartieri residenziali

Il Lelylijn è uno degli elementi del “Deltaplan per i Paesi Bassi del Nord”. Questo piano dovrebbe rendere più attraente vivere e lavorare nel nord del paese. Ad aprile dello scorso anno, le province settentrionali hanno annunciato che lo avrebbero fatto 220.000 case in più costruire per far fronte alla carenza di alloggi. Condizione fissata: un collegamento ferroviario più veloce con il Randstad.

L’organizzazione del lavoro che è stata creata è un altro “passo importante” nel progresso di Lelylijn, afferma Wim van Wegen, consigliere (D66) del comune di Noordoostpolder e uno degli iniziatori. “Anche se pensiamo che il ritmo potrebbe essere ancora un po’ accelerato, ma è una questione di sostegno, ed è per questo che siamo soddisfatti di questa organizzazione del lavoro che coinvolge anche gli abitanti ei comuni.

Non indiscusso

Van Wegen ha fatto pressioni per l’arrivo del progetto ferroviario ormai da quattro anni. Il clou provvisorio è una riserva di 3 miliardi di euro nell’accordo di coalizione che il nuovo governo ha presentato a dicembre. L’azienda ha anche registrato il Lelylijn a Bruxelles questo mese come nuovo collegamento all’interno della rete ferroviaria europea TEN-T, nella speranza di ottenere la necessaria sovvenzione dell’UE. L’idea è che il Lelylijn sia collegato anche a livello internazionale con collegamenti ferroviari con la Germania e la Scandinavia.

READ  Giocattoli pericolosi per bambini facili da vendere tramite Bol.com - Radar

La linea Lely non è certo indiscussa. Prima di tutto, non è ancora chiaro esattamente come dovrebbe funzionare il percorso, che tipo di treni vi transiteranno ea quale velocità e, soprattutto: con quale frequenza partiranno questi treni. Senza dimenticare chi sostiene tutti i costi complessivi (stimati ancora tra i 6 ei 9 miliardi di euro) e i possibili impatti sull’ambiente e sul paesaggio.

Ma forse la critica più importante viene dagli specialisti delle infrastrutture e della pianificazione territoriale. “Non credo che accada in questo modo”, afferma Frans Sijtsma, geografo economico dell’Università di Groningen. “È positivo avere una connessione veloce, ma per i viaggiatori è importante la frequenza con cui i treni possono circolare.”

Linee spesse e sottili

Per mantenere questa alta frequenza occorrono le cosiddette linee “spesse”: rotte su cui salgono e scendono molte persone e che quindi sono sufficientemente trafficate. Questo è fondamentale per rendere redditizia una linea del genere, afferma Sijtsma. “La gente preferisce il treno all’auto solo se quel treno parte spesso. Ma questa linea attraversa un’area abbastanza stretta. Se salgono troppo poche persone, i treni passano meno spesso e diventa ancora più sgradevole. Una città come Drachten si è sviluppata senza binari e si trova su un’autostrada ben funzionante.”

Un altro rischio che vede Sijtsma è che la Lely Line possa anche avere un impatto negativo sugli attuali collegamenti ferroviari. “Tra Groningen e Zwolle c’è ora il collegamento ‘più spesso’ con la maggior parte dei viaggiatori. Da lì puoi goderti qualcosa con il Lelylijn, dove circolano meno treni a lungo termine. Spesso non funziona, non va bene”.

Sostiene di investire in una linea ad alta velocità con treni fino a 300 chilometri all’ora da Amsterdam, via Arnhem, alla zona densamente popolata della Ruhr, in Germania, dove vivono oltre 5 milioni di persone in 11 grandi città. L’idea è che molte più persone viaggeranno lungo questa rotta. Questo rende il treno un’interessante alternativa all’aereo.

READ  Mercati azionari, continua il rialzo ma Unicredit e Intesa pesano su Piazza Affari

Zuiderzeelijn

La linea Lely ha una lunga storia. Un collegamento ferroviario più veloce con il nord è stato dibattuto per decenni. Negli anni ’80 e all’inizio di questo secolo furono elaborati i piani per lo Zuiderzeelijn, il predecessore del Lelylijn, che, nonostante le forti pressioni del nord, non fu mai realizzato.

Nel 2003 e nel 2004, l’urbanista Hugo Priemus è stato strettamente coinvolto nel comitato della Camera dei rappresentanti che ha studiato la fattibilità finanziaria di grandi progetti infrastrutturali, come il Betuwelijn, l’HSL e anche il mai completato Zuiderzeelijn. “La conclusione è stata: la linea Zuiderzee è molto costosa e i rendimenti non sono commisurati. È quindi un investimento imbarazzante”.

“Le cose si ripetono”

Il professore emerito critica anche la gamma Lely. “Sembra che le cose si ripetano. Puoi pianificare molto come governo, ma il nord è solo meno popolare per le persone che si trasferiscono lì e ci sono troppo poche grandi aziende. È una linea di pensiero molto antica: noi “Inizierò con l’infrastruttura, e poi il resto verrà naturalmente. È un approccio troppo debole”.

Ciò non toglie che Priemus – come il geografo economico Sijtsma – sia favorevole alla costruzione di alloggi nelle province settentrionali. “Si può effettivamente prevedere che la colossale costruzione di alloggi alle fermate di Lelylijn non avverrà”, afferma Priemus. “E’ un esempio forte Pensiero speranzoso. Lo vuole soprattutto il nord”.

Ma esiste la necessità che alcune persone vivano nelle zone rurali, dice. “Quindi inizia costruendo case nei punti di sosta esistenti lungo la corsia attuale, dove ci sono già negozi e servizi. Questo migliorerebbe anche un po’ la posizione a nord. Quindi non hai ancora una linea Lely, ma si sta dirigendo in quella direzione .”

READ  Elon Musk scherza con un tweet sull'acquisto di Coca-Cola: "Per rimettere la cocaina" | Finanziario

Ora tocca ai politici parlare. Giovedì, la Commissione per le infrastrutture e la gestione delle risorse idriche della Camera dei rappresentanti continuerà il dibattito sui grandi progetti infrastrutturali. Quindi anche la fattibilità e la tempistica della linea Lely potrebbero diventare più chiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.