LETTURE IN DIRETTA – Gattuso: “Serve un grande Napoli, l’AZ ha dei giovani fortissimi”, Insigne: “Sarà dura come all’andata, è così in Europa!”

Amici di Tuttonapoli.net, buona sera e benvenuto al testo diretto della conferenza stampa del Rino Gattuso e Lorenzo Insigne alla vigilia della partita di Europa League contro l’AZ

Inizia la conferenza stampa, iniziamo con Lorenzo Insigne

Cosa rappresenta Maradona per il Napoli e per la squadra?Ha dato tanto ai napoletani, ha fatto cose incredibili, lo porteremo sempre nei nostri cuori perché ha portato il Napoli sul tetto d’Italia e d’Europa, è il nostro orgoglio. La sua scomparsa ci ha fatto male, giocheremo sempre per lui come abbiamo fatto con la Roma. ”

Senti la motivazione per rivivere gli anni importanti degli Scudetti? “Sì, anche noi stiamo cercando di vincere, ma è difficile, hanno fatto grandi cose, ci stiamo provando e speriamo di avere successo”.

Che razza ti aspetti?Una partita difficile, come l’andata. Questo knockout ci fa sempre male, ma non abbiamo fatto una brutta partita, anzi, ma non ci siamo resi conto delle opportunità. Domani cercheremo il risultato a tutti i costi ”.

Gattuso ha detto che devi dare di più. (interviene l’allenatore chiarendo ‘Ho detto che da capitano volevo vederlo con un sorriso, tra qualche giorno non lo farà e tutta la squadra non sorriderà. Le ho fatto i complimenti e poi ho parlato a livello di personaggio, non come ha detto ‘, ed)

Cosa ne pensi di AZ, quali giocatori conosci? L’abbiamo studiata, bisogna stare attenti a tutti, le gare europee non sono mai facili ”.

EL è diventato importante dopo quello che è successo. “E ‘sempre stato un gol fin dal primo giorno, dal sorteggio del girone, poi Diego ci darà più motivazione”.

READ  "Ferrari, vendetta dopo un anno buio"

Adesso tocca a Rino Gattuso.

Con l’avvicinarsi della gara: “Siamo consapevoli che domani non sarà facile. L’AZ è una squadra ben organizzata con giocatori giovani e interessanti, con caratteristiche ben precise. A Napoli non ha giocato il suo calcio perché veniva dal Covid, sapeva difendersi, ci hanno sorpreso, abbiamo tenuto il possesso ma lentamente. Domani sarà diverso, giocano a calcio diverso in casa, sono pericolosi, hanno velocità, giovani interessanti, 5 posizioni offensive, ti mettono in difficoltà tecnicamente e in velocità “.

AZ sta migliorando. “Le partite in Europa ti danno convinzione, non è ancora il calcio, è un altro sport senza il brivido degli applausi, lo staff deve essere bravo a trasferire il palo, da un anno pratica uno sport diverso. non hanno mai perso in campionato, l’AZ in Olanda gioca un calcio diverso e aperto, terzini che spingono, ampiezza, in Europa sono più difensivi ma hanno giovani che avranno un futuro luminoso, la squadra lo sa e domani sarà difficile, servirà un grande Napoli “.

EL più importante dopo l’addio di Diego?I napoletani sono stati incredibilmente fortunati, vedendo Diego dal vivo, avevo 10 anni, mio ​​padre calabrese me lo aveva promesso ma non c’erano mai i biglietti e non mi ha mai portato. Ho esordito nel 95, non ho potuto incontrarlo, Diego ha vinto trofei ma ha cambiato la storia del calcio in Italia, lo scudetto si è giocato solo a Milano e Torino e un piccola squadra come il Napoli in quel momento riuscì a vincere in Italia. ed Europa. Se chiedi a un napoletano più famoso tra Maradona e San Gennaro, l’80% te lo dirà Maradona “.

READ  LIVE TJ - MORATA è arrivata a Torino, accolta da un gruppo di tifosi bianconeri. Domani lo spagnolo sosterrà gli esami medici (FOTO-VIDEO)

La lezione dopo l’andata? “No, nessuno, i numeri erano travolgenti, è stata una grande partita, molto possesso ma lento, siamo rimasti sorpresi dalla loro difesa perché generalmente tengono bene il campo e giocano. La palla non è affondata, era troppo facile per loro, erano tutti In questo momento quando una squadra ha tanti giocatori per Covid c’è qualcosa di più, non avevano voglia di subire gol anche se avevamo occasione, il 75% delle volte alle loro spalle “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *