L’immagine unica dell’astronauta della NASA cattura le tracce stellari e la Terra dalla Stazione Spaziale Internazionale | Scienza

L’astronauta della NASA Donald Pettit (67) ha scattato una foto favolosa delle cosiddette tracce stellari durante una delle sue missioni a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. L’immagine, che mostra anche in modo univoco il nostro pianeta Terra, sta diventando virale.

Donald Pettit è un astronauta americano che ha visitato la ISS tre volte ed è ora l’astronauta più longevo della NASA. Nel tempo libero, è stato in grado di scattare speciali immagini dello spazio dalla ISS. Ha posizionato la sua macchina fotografica nella cupola di vetro della stazione, nota come la Cupola, che offre viste mozzafiato sul cosmo.

L’11 settembre ha autopubblicato il suo lavoro sul sito di social network Reddit. “Ho catturato qualcosa che la maggior parte degli astrofotografi può solo sognare: ho catturato le scie stellari dallo spazio”, ha sottotitolato la foto sopra del 2012. Da allora ha raccolto oltre 69.000 Mi piace e quasi mille persone hanno risposto.

Pettit ha scattato l’immagine con una fotocamera Nikon D3s con una velocità dell’otturatore di 15 minuti. Di conseguenza, combinata con la rotazione della stazione spaziale nella sua orbita, le stelle lontane non appaiono come punti, ma come tracce curve. Queste tracce stellari possono essere viste come linee bianche nella parte superiore dell’immagine.

La Terra stessa è nella metà inferiore dell’immagine. Le bande arancioni provengono dalle luci della città e gli innumerevoli punti blu rappresentano ciascuno un fulmine di un temporale sottostante.

Vediamo anche il bagliore verde, che separa la terra dallo spazio. Questo bagliore verde è simile all’aurora nel cielo notturno, che la maggior parte delle persone conosce come l’aurora boreale e meridionale.

READ  Queste sono le caratteristiche tipiche del segno zodiacale Gemelli

Su Reddit, Pettit ha spiegato che come astronauta ha lavorato dalle dieci alle dodici ore al giorno sulla Stazione Spaziale Internazionale. A parte questo, usava quanto più tempo possibile per scattare foto, anche se ovviamente doveva anche dormire, mangiare e trascorrere del tempo a contatto con la sua famiglia sulla terra.

Guarda anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.