Luscii e partnership EXI: “strategia portatile”

Luscii e partnership EXI: “strategia portatile”

Secondo Daan Dohmen, professore di trasformazione digitale nel settore sanitario e fondatore di Luscii, questo tipo di nuove partnership intelligenti nell’assistenza sanitaria virtuale sono sicuramente il futuro. Luscii non funziona solo con ESIma anche con altri soggetti come ospedali, piattaforme smart come Care Connect e grandi partiti come Apple, Omron, PharmAccess.

La collaborazione tra Luscci e EXI significa che le persone con patologie come la BPCO o il diabete non solo possono essere monitorate in modo intelligente da remoto, ma possono anche ricevere consigli personali sugli esercizi fisici più efficaci per la loro situazione. Entrambe le organizzazioni optano esplicitamente per una strategia wearable-first, che fornisce un monitoraggio accurato e in tempo reale della salute e dell’attività fisica.

EXI: piattaforma terapeutica digitale

Con oltre 15 anni di esperienza in 11 mercati e come partner di NHS England, Luscii offre già oltre 100 diversi percorsi di cura. Ciò consente il monitoraggio remoto di pazienti con un’ampia gamma di condizioni di salute: dalla gravidanza e dalla menopausa alla riabilitazione cardiaca, al diabete e a vari tipi di cancro.

Questo aiuta a evitare esami e ricoveri non necessari e consente ai medici di liberare tempo extra per i pazienti che ne hanno più bisogno. Grazie alla nuova partnership con la terapia digitale EXI, Luscci può ora integrare per la prima volta l’attività fisica nei propri percorsi di cura. EXI – la cui “piattaforma software come dispositivo medico” – è già stata collaudata per 23 condizioni di salute a lungo termine, integrerà i suoi servizi in molteplici percorsi di cura come partner.

Dipartimenti virtuali

Grace McNamara, CEO di EXI, commenta la collaborazione con Luscii: “Il monitoraggio remoto dei pazienti tramite servizi virtuali ha dimostrato di essere uno dei modi più efficienti ed economici per guidare le persone attraverso più corsi di assistenza. Si tratta di un’enorme area di crescita, con il governo del Regno Unito che prevede addirittura di prendersi cura di 500.000 persone all’anno. Infatti, integrare esercizi personalizzati è importante in qualsiasi percorso di cura. Siamo quindi lieti di questa collaborazione. Insieme, siamo pronti a migliorare i risultati sanitari su larga scala aggiungendo in modo fluido e intelligente l’esercizio fisico al percorso di salute di ogni paziente.

READ  L'asteroide PIÙ GRANDE del 2021 CHIUDE la Terra e ci raggiungerà in pochi istanti. Ecco l'annuncio della NASA

Monitoraggio remoto in tempo reale

EXI utilizza le più recenti evidenze cliniche della scienza comportamentale e dell’esercizio fisico per prescrivere un’attività fisica personalizzata e basata sull’intensità che sia sicura e realizzabile per le persone con condizioni di salute a lungo termine. Offre una scelta di attività appropriate, tiene traccia dei progressi e supporta il cambiamento del comportamento, comprese le ricompense per il raggiungimento degli obiettivi personali. I pazienti sono quindi incoraggiati a distanza a continuare a praticare in vari modi. I dati sulla conformità, sull’attività e sulla salute vengono inviati in tempo reale attraverso un portale medico protetto direttamente al medico.

La partnership è complementare

I servizi di esercizi personalizzati intelligenti di EXI sono già stati lanciati nei percorsi di cardiologia e BPCO di Luscii nel Regno Unito e in Irlanda. Nel tempo, come parte della partnership, si prevede che EXI sarà integrato in ogni percorso di cura attraverso la piattaforma Luscii, fornendo ai pazienti un’esperienza di assistenza medica e fisica a distanza senza soluzione di continuità. Ruben de Neef, Head of Implementations and Partnerships di Luscii, ha dichiarato: “Vediamo la collaborazione come la chiave per fornire assistenza sanitaria su larga scala e l’approccio innovativo di EXI alla prescrizione di esercizi si adatta perfettamente alla piattaforma Luscii. Siamo entusiasti di riunire questo nuovo livello di assistenza personalizzata al paziente. »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *