Mancano solo pochi giorni: devi fare attenzione a questo nella tua dichiarazione dei redditi

Mancano solo pochi giorni: devi fare attenzione a questo nella tua dichiarazione dei redditi

Si tratta di detrazioni, spese che hai sostenuto che puoi detrarre dall’importo su cui devi pagare l’imposta sul reddito. Più basso è questo importo, meno tasse devi pagare. In breve: più detrazioni puoi richiedere, meglio è.

Costi sanitari

Una delle principali deduzioni è quello dei costi sanitari. Sebbene il premio dell’assicurazione sanitaria e gli importi deducibili non siano deducibili, molte altre spese lo sono. Come la fattura per l’assistenza infermieristica in ospedale o per le cure dal dentista, fisioterapista o altro specialista.

Sono deducibili anche i medicinali, se prescritti dal medico. Almeno, se le spese sono più alte che il contributo personale statutario. È inoltre deducibile l’acquisto di un plantare e, a determinate condizioni, di un apparecchio acustico. Anche una dieta prescritta da un medico o da un dietologo può essere utilizzata come detrazione. C’è un importo fisso per vestiti e biancheria da letto extra franchigia a 310 euro.

Casa sua

Sarà davvero interessante per i proprietari. A determinate condizioni, possono dedurre gli interessi che pagano sul mutuo. Se questo è consentito dipende dal tipo di mutuo che hai e quando stipuli il mutuo hanno chiuso. È inoltre possibile detrarre una serie di spese sostenute per l’accensione di un mutuo, come le spese notarili.

Puoi anche detrarre alcune spese fisse che sostieni se non vivi sulla tua terra, come il contratto di locazione.

Pensione

Non possiedi più una casa dopo il divorzio? Non serve dirlo conseguenze anche al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi. Un pizzico di fortuna in caso di incidente: anche gli alimenti che paghi al tuo coniuge sono fiscalmente deducibili.

READ  Informazioni riservate rubate nell'attacco alle associazioni edilizie

Commerciale

C’è molto da guadagnare anche dalla dichiarazione dei redditi dei lavoratori autonomi senza dipendenti. La detrazione più importante è l’allocazione indipendenteK. Due cose sono importanti per questo: devi dedicare almeno 1225 ore all’anno alla tua attività e devi essere un appaltatore ufficiale.

In tal caso, potrai detrarre un importo di 6310 euro dalle tue vincite. Pertanto, paghi meno tasse. La detrazione è limitata al 40%, quindi se guadagni così tanto da rientrare nell’aliquota fiscale più alta, pagherai comunque delle tasse.

Ci sarà per gli imprenditori principianti anche la detrazione iniziale in aggiunta. Puoi usarlo fino a tre volte nei tuoi primi cinque anni come imprenditore. La trattenuta di avviamento è di 2123 euro. Somma veloce: sui primi 8433 euro di guadagno che fai da imprenditore alle prime armi, paghi comunque nessuna (o pochissima) tassa.

Inoltre, un lavoratore autonomo può dichiarare gli investimenti come elementi deducibili. Questo viene fatto attraverso tre diversi schemi, dice Peter Beets di ABN Amro.

Risorse

Ook goed om te weten: mensen met een hoop spaargeld of ander vermogen worden dit jaar weer via de tussenoplossing aangeslagen, die is verzonnen als overbrugging tussen de oude – door de rechter afgeschoten – vermogensrendementsheffing en het nieuwe systeem dat nog een paar jaar op zich laat aspettare.

In fin dei conti, chi ha solo risparmi quest’anno non pagherà comunque l’imposta sul capitale. Lo stato presume che il rendimento nel 2022 sia stato dello 0%.

Si presume un rendimento del 5,53% su tutti gli altri beni (investimenti, case aggiuntive, ecc.). Oggi devi indicare tu stesso la ripartizione del tuo patrimonio, perché la ripartizione fittizia che usava il fisco è andata persa.

READ  'In The Hague': Robert-Jan non è stato assunto a causa del suo accento

Importante: non devi pagare le tasse su tutti i tuoi beni. Sono esenti i primi 50.650 euro e, se hai un partner, i primi 101.300 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *