Marte, sonda Insight in letargo: lotta per sopravvivere

“Gli inverni sono rigidi su Marte e la mia produzione di energia è bassa, come previsto, ma niente panico – si legge nel profilo Twitter della sonda Insight – I miei livelli di energia scenderanno fino alla fine di luglio, ma alla fine di luglio”. avvicinandosi, miglioreranno. Sono ancora piuttosto impegnato a spingere il mio sismometro e raccogliere dati sui terremoti “.

Dall’atterraggio nell’autunno del 2018, Insight ha iniziato a misurare la temperatura della crosta del Pianeta Rosso (insieme a una “talpa” che ha cessato di funzionare a gennaio) e ha già registrato centinaia di eventi sismici e vortici. Sabbia. avvicinarsi abbastanza da liberare i pannelli solari dalla polvere accumulata. Già lo scorso febbraio, con la stagione ventosa alle spalle e con l’avvicinarsi dell’inverno marziano, i pannelli solari polverosi funzionavano al 27% della loro capacità, e per questo i tecnici della NASA hanno deciso di rallentare le attività scientifiche per risparmiare energia.

Le previsioni non sono troppo pessimistiche, perché anche se le batterie sono esaurite, Insight è comunque programmato per ripartire al ritorno del sole, a patto che l’elettronica di bordo non sia del tutto compromessa, come purtroppo è successo ai rover Spirit e Opportunity.

READ  Addio al fotografo Paolo Gallo: aveva 62 anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *