Ministro: “Criminalità organizzata radicata in ogni angolo del Paese”

RTL Nieuws ha utilizzato venti indicatori per indagare sulla sensibilità dei residenti e delle imprese nei comuni olandesi alla criminalità sovversiva. Si consideri, ad esempio, il reclutamento di giovani vulnerabili per lavori legati alla droga o il riciclaggio del denaro della droga in negozi squallidi in cui nessuno entra mai.

Il comune di Heerlen occupa il primo posto nella classifica e anche i comuni circostanti sono vulnerabili, secondo una ricerca e confermata dai sindaci e dal governatore del Limburgo Emile Roemer. Chiedono al ministro di sbloccare denaro per più agenti, investigatori e giudici per poterne fare di più e affrontare così i problemi.

Questo articolo fa parte di Underworld Map, un’importante indagine degli editori di ricerca di RTL Nieuws sull’indebolimento criminale nei comuni olandesi. guarda qui per ulteriori articoli e spiegazioni della ricerca.

Il ministro della giustizia e della sicurezza Yeşilgöz-Zegerius ha dichiarato a RTL News che la situazione nell’ex area mineraria è “molto grave” e che anche lei vuole lavorare con i sindaci. Allo stesso tempo, dando uno sguardo alla mappa della malavita, il ministro sottolinea che il problema dell’indebolimento criminale non è solo un problema importante nel Limburgo meridionale. “La mappa mostra che la criminalità organizzata, la criminalità legata alla droga, è effettivamente riuscita a prendere piede e radicarsi in ogni angolo del nostro Paese. Non è che avvenga solo nelle grandi città. Penso che molti olandesi non capire quanto è brutto”.

“Battaglia reale”

Secondo il ministro, il governo sta quindi combattendo ferocemente la criminalità organizzata. “Una battaglia che dobbiamo vincere. Potremmo non rinunciare a questa battaglia, ma è una vera battaglia. Non è una finzione, non è qualcosa di piccolo. È davvero qualcosa di molto grande nel nostro paese. Nel nostro paese abbiamo a che fare con i giornalisti , avvocati e giudici che hanno perso la libertà, ma che continuano a fare il loro lavoro intimiditi, ad esempio, da criminali della droga, quindi è molto presente, ma non lo perderemo.

READ  I repubblicani britannici si crogiolano nei guai della famiglia reale

Non solo con i soldi, ma anche attraverso una migliore cooperazione, il ministro spera di limitare l’influenza della criminalità organizzata. “Stiamo liberando più soldi che mai per combattere la criminalità organizzata. Ma anche allora: c’è molto da fare. Siamo un Paese molto attraente per i narcotrafficanti e questo deve finire. Insieme, i Comuni stanno già facendo molto, ma si può fare di più e dobbiamo sostenerlo”.

Taghi del futuro

Diversi sindaci indicano di aver bisogno di maggiori risorse nella loro lotta contro la criminalità sovversiva. “Non voglio dimostrare che stiamo vincendo”, ha detto il sindaco di Utrecht Sharon Dijksma. “Il problema è che siamo rimasti molto indietro negli ultimi dieci anni. Dobbiamo recuperare molto velocemente, in circostanze complicate”.

Dijksma segnala gravi problemi di capacità nel suo comune. “Abbiamo perso molti poliziotti di comunità per sorvegliare e proteggere le persone. Queste sono persone che normalmente sono gli occhi e le orecchie del quartiere per inseguire i Taghi del futuro. Ci stiamo mordendo la coda con questo”.

Vede anche che gli interessi investigativi ostacolano un modo efficace per condividere le informazioni di Crown. “Un esempio concreto. A Huizen il sindaco ha chiuso una casa perché una granata era appesa alla porta. Questo residente ha fatto appello. Sebbene ci siano segnali forti che indicano che c’è un rischio di reiterazione, “Queste informazioni non possono essere utilizzate nei procedimenti di diritto amministrativo “. Solo un bambino rimarrà ferito in un’esplosione come questa. Perché permettiamo che accada?”

“L’approccio al riciclaggio di denaro nelle sue fasi iniziali”

La sindaca Femke Halsema di Amsterdam è tornata da poco da un viaggio in Italia, dove ha parlato della lotta alla mafia. Rispetto all’Italia, l’approccio olandese al riciclaggio di denaro è ancora agli inizi, afferma. Ad esempio, secondo Halsema, la De Nederlandsche Bank dovrebbe svolgere un ruolo maggiore seguendo l’esempio italiano.

READ  Il volontario confessa: ho dato fuoco alla cattedrale di Nantes - World

La Nederlandsche Bank garantisce che le banche olandesi tengano fuori i riciclatori di denaro, ma non indaghino esse stesse sui flussi di denaro. Sta accadendo in Italia. Halsema: “Ho parlato con gli esperti di riciclaggio di denaro a Milano e vedete, per esempio, che la banca centrale italiana ha un dipartimento enorme che si occupa di riciclaggio di denaro. Le banche in Italia ne hanno davvero paura”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *