Nei quartieri poveri e malsani, non senti stress quando fumi | Residenza

AvvisoL’Atlante del cancro mostra le principali differenze di salute tra quartieri poveri e ricchi nei Paesi Bassi. Un approccio basato sul quartiere, sostenuto da alcuni politici, non colmerà il divario sanitario, secondo Wanda de Kanter. Solo il governo nazionale può farlo.

L’Atlante del cancro presentato dal Comprehensive Cancer Center nei Paesi Bassi la scorsa settimana mostra ancora una volta come il divario sanitario nei Paesi Bassi sia legato alla povertà, all’istruzione limitata e alle pessime condizioni di vita. Cancro ai polmoni – l’80% dei quali è causato dal fumo – è molto più comune tra gli abitanti dei quartieri e delle aree più povere: 72% sopra la media nazionale a Tilburg South, 50% ad Amsterdam North, 37% a Rotterdam North, 36% a Moerwijk a L’Aia. Il contrasto con i quartieri più ricchi è stridente.

Questa conoscenza non è nuova, sappiamo da tempo che le persone con un livello di istruzione inferiore e un reddito inferiore vivono una vita più breve e hanno più problemi di salute. Quasi sempre è il risultato di un accumulo di problemi (basso reddito o disoccupazione, debiti, famiglie distrutte, case piene di spifferi) che interferiscono con l’attenzione alla salute. È del tutto ingiustificato e ingiusto parlare di responsabilità personale. Uno stile di vita sano non solo è spesso più costoso, ma non puoi resistere alla tentazione di prodotti malsani.

Non c’è da stupirsi che tu fumi

Guarda il tabacco. Più della metà degli uomini meno istruiti tra i 18 ei 45 anni fuma. Se questo è il tuo esempio quando cresci in un quartiere povero, non sorprende che anche tu stia iniziando. E lo sappiamo: due bambini su tre che hanno provato una sigaretta diventano fumatori quotidiani. L’industria del tabacco risponde con entusiasmo con il marketing nascosto (perché vietato) a cui questi gruppi sono particolarmente sensibili. Nei quartieri più poveri troverai anche, oh meraviglia, più tabacchi che in altri quartieri. Ad Amsterdam-Noord mi è stato detto che i venditori di tabacco vendono anche sigarette a pezzo, il che è contro la legge, ma sì, molti venditori di tabacco non lo prendono troppo sul serio con il limite di età delle sigarette.

READ  BURIAN, stavolta tornerà il grande INCUBO. C'è una DATA »ILMETEO.it


Preventivo

Sorprendentemente, i quartieri più poveri hanno più negozi di tabacco rispetto ad altri quartieri

Una volta che sei dipendente e i problemi ti passano sopra la testa, ogni sigaretta è un temporaneo sollievo dallo stress. In realtà, gran parte di questo stress è dovuto al tuo crescente desiderio di nicotina. In queste circostanze, cerca di trovare la motivazione per smettere.

Con tutte le sue conseguenze, perché il fumo provoca anche circa 600.000 pazienti affetti da BPCO ed è concausa di una quindicina di tumori. Il 30% delle malattie cardiovascolari sono attribuibili ad esso e i fumatori corrono un rischio maggiore di diventare ciechi.

Esci dalla palude

I quarti di colore rosso dell’Atlante del Cancro funzionano come un campanello d’allarme udibile. Ma politici e medici che rispondono che la soluzione va cercata nei quartieri stessi ignorano le proprie responsabilità. Comuni, medici di base e infermieri, operatori umanitari e assistenti sociali stanno facendo quello che possono, ma hanno bisogno del sostegno di un governo nazionale che crei le condizioni per risollevare le persone dal pantano dei guai.

Ciò significa investire nell’istruzione, imporre posti di lavoro a pieno titolo con la sicurezza sociale, rendere il cibo sano più economico, implementare molte più e migliori campagne di informazione e, naturalmente, un adeguato rimborso. I quattro volte 10 minuti che ora vengono rimborsati nella maggior parte dei casi non sono sufficienti per una dipendenza così grave.

Non lasciare che i bambini inizino a fumare

E se parliamo di tabacco, assicurati che i bambini non ricomincino a fumare. Sembra spietato colpire i più poveri con accise sul tabacco significativamente più alte, ma è stato dimostrato che un prezzo elevato motiva le persone a smettere e, cosa più importante, impedisce ai bambini di iniziare. Se, allo stesso tempo, il numero dei punti vendita si riduce notevolmente, questi non saranno facilmente tentati di ricominciare. Un sistema di licenze per i tabaccai specializzati consente alle autorità locali di controllare il numero e l’ubicazione dei tabaccai e impedisce efficacemente ai bambini di acquistare facilmente tabacco. Questo non è condiscendente, ma un’elaborazione del dovere di diligenza del governo. È il governo nazionale che deve colmare il gap sanitario.

Wanda de Kanter è una pneumologa e presidente di Smoking Prevention Youth e co-promotrice dell’iniziativa dei cittadini nicotinee.nl che propone una legge per il divieto generazionale della vendita di prodotti a base di nicotina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *