Oltre venti statue romane uniche trovate in Italia |  Scienza

Oltre venti statue romane uniche trovate in Italia | Scienza

Gli archeologi italiani hanno trovato più di venti statue in bronzo del periodo romano-etrusco. Le immagini di oltre 2.000 anni sono state conservate quasi perfettamente nel fango delle sorgenti termali della regione Toscana, affermano i ricercatori in un rapporto pubblicato martedì. comunicato stampa.

Secondo gli italiani, è la più importante scoperta archeologica italiana dal 1972. All’epoca, due statue greche in bronzo di guerrieri del V secolo a.C. dC sono stati scoperti a Riace, nell’Italia meridionale.

Le statue della Toscana rappresentano divinità come Apollo e Igea. Erano venerati in un santuario di San Casciano dei Bagni. Fu fondata dagli Etruschi e poi ampliata sotto i Romani.

Oltre a statue, nel sito sono state trovate offerte e circa cinquemila monete d’oro, d’argento e di bronzo.

Gli archeologi parlano di una scoperta senza precedenti dai tempi in cui l’antica civiltà degli Etruschi fu gradualmente assorbita dall’Impero Romano. Finora si conoscevano principalmente immagini in terracotta di questo periodo.

Si tratta, secondo i ricercatori, della più grande collezione di bronzi etruschi e romani mai scoperta in Italia. La considerano anche una delle collezioni più importanti dell’intera regione mediterranea.

L’acqua della sorgente termale ha conservato i reperti in modo tale che sono ancora visibili iscrizioni etrusche e latine, compresi i nomi di potenti famiglie etrusche.

READ  Timmermans: Putin difficilmente chiuderà il rubinetto del gas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *