Poco entusiasmo per la fisica alla IOL – Suriname Herald

C’è poco o nessun entusiasmo per il corso di fisica presso l’Istituto per la Formazione degli Insegnanti (IOL). Pochi studenti si iscrivono a questo studio. Ciò è stato chiaramente dimostrato ancora una volta all’IOL Open Day. Meno di otto persone hanno espresso interesse per la fisica.

Il governo deve fare qualcosa al riguardo, afferma Jerry Oldenstam, coordinatore del corso di fisica al Suriname Herald. Questo è ciò che sperimentiamo ogni anno, con solo da sei a sette persone interessate a questo studio. Ci sono anche poche registrazioni per la registrazione. Ciò è dovuto al modo in cui è organizzata la struttura educativa, osserva Oldenstam.

Dice che secondo il corso formale, gli studenti degli istituti di formazione degli insegnanti e HAVO dovrebbero eventualmente mostrare interesse, ma è diventato evidente che la materia della fisica non viene insegnata negli istituti di formazione. Ad havo, solo un piccolo gruppo di studenti prende questa materia nel proprio pacchetto.

Questi studenti hanno poca conoscenza della materia stessa. Le persone che optano per la fisica nell’istruzione secondaria di scienze (vwo) vogliono diventare medici o ingegneri e non finiscono alla IOL per diventare un insegnante di fisica.

Si chiese quindi da dove dovessero venire gli insegnanti di fisica. Ad un certo punto, ciò che causa la carenza di insegnanti di fisica è che le persone del lobo dovrebbero prima insegnare nell’istruzione professionale inferiore (lbo). Tuttavia, gli insegnanti di fisica formati dalla IOL sono impiegati lì.

Ciò garantisce che vi sia una carenza di insegnanti di fisica per le scuole secondarie. Il sistema funziona in modo più economico per gli insegnanti delle scuole professionali secondarie inferiori. In una scuola secondaria, il numero di ore è limitato. C’è una richiesta nazionale di insegnanti di fisica, sottolinea Oldenstam.

READ  L'esercizio migliora il cervello e la salute mentale

Il giorno in cui la Facoltà di Medicina e altri decideranno che la fisica non è più un requisito per l’ammissione, nessuno sceglierà questa materia, osserva Oldenstam. La fisica è un requisito perché vogliono diventare medici e se non funziona finiscono alla IOL.

Oldenstam sa che in passato venivano dati incentivi agli insegnanti di fisica e ricevevano anche ore pratiche. A un certo punto, quelle ore sono andate agli insegnanti di chimica.

Il curriculum scolastico a volte ha anche a che fare con gli abbandoni. Gli studenti si iscrivono contemporaneamente ad altre discipline e si candidano ad altre. Al momento, c’è un gruppo composto da sei studenti.

Al corso di chimica non mancano studenti e docenti, spiega Razia Joemanbaks, coordinatrice di questo corso. Indica che la chimica soddisfa la domanda.

Attualmente c’è un gruppo MO-B in attesa di laurea e ci sono venti studenti lì e in MO-A ce ne sono quattordici in attesa di laurea. Quindi la chimica va bene, ha detto. Il problema è la fisica, motivo per cui gli insegnanti di chimica insegnano fisica anche nelle scuole secondarie, afferma Joemanbaks.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.