Qual è il pianeta più freddo dell’intero sistema solare? Ecco la risposta scientifica

Nel nostro sistema solare ci sono pianeti abbastanza vari ed eterogenei: ce ne sono di enormi e gassosi, quelli più caldi dell’inferno e anche quelli dove nasce la vita. Ma cosa – in realtà – il pianeta più freddo del nostro vicinato cosmico? Scopriamolo insieme.

Recentemente ti abbiamo rivelato quale pianeta – calcoli a mano – è più vicino alla Terra (e no, non è né Marte né Venere), e abbiamo anche condiviso con voi il recente studio che ha trovato la vera forma del sistema solare. Ma delle tante domande e delle tante curiosità, forse la più banale e ovvia ci è sfuggita, e di certo non può passare inosservata. Quindi qui andiamo a risolvere un’altra domanda, tanto “banale” quanto convincente e interessante: qual è il pianeta più freddo del nostro sistema solare?

Come accennato in precedenza, questa può sembrare una domanda stupida, ma la risposta potrebbe sorprenderti. Sappiamo tutti che più ci allontaniamo da una fonte di calore, più freddo sentiremo, e i pianeti nel nostro sistema solare dovrebbero quindi funzionare in modo simile: più lontano orbitano dal Sole, più sono sempre più freddi. Sebbene questo sia un presupposto valido, in realtà presenta diverse eccezioni.

Sappiamo che tra Mercurio e Venere c’è una particolarità, che fa di Venere il pianeta più caldo di tutti nonostante sia in “seconda posizione” lontano dalla nostra stella. Un effetto simile si verifica anche all’estremità opposta del sistema solare, rendendo Urano il pianeta più freddo di tutti. Ancora più freddo di Nettuno, anche se quest’ultimo è ancora più lontano dal Sole!

Secondo le stime più accreditate, L’atmosfera di Urano può raggiungere valori di -224,2°C, mentre Nettuno non scende sotto i -210,6°C. Questi gradi di differenza possono sembrarci piccoli, ma in realtà sono molto importanti considerando che Urano dista 19,2 AU dal Sole mentre Nettuno è circa 30,1 AU (1 AU = circa 150 milioni di km).

READ  L'ammasso stellare più vicino al nostro si sta sgretolando sotto una forza invisibile

La minore rigidità del clima nettuniano (se così si può chiamare), è causata dalla particolare composizione atmosferica del pianeta: studi spettrali sulla sua composizione hanno dimostrato che esiste un gas serra molto conosciuto che conosciamo bene, il metano. La sua percentuale è molto bassa (circa il 2%), ma è sufficiente per riscaldarla più di Urano.

È giusto sottolineare che queste sono temperature puntiformi, picchi estremi; valori medi registrati su lunghi periodi potrebbero portare a risultati diversi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *