Rete ad alta tensione completa, niente più società collegate nel Brabante e nel Limburgo

Rete ad alta tensione completa, niente più società collegate nel Brabante e nel Limburgo

L’operatore di rete TenneT è alla ricerca di soluzioni. Non è ancora noto quanto durerà lo spegnimento. Per le famiglie, “non ci sono conseguenze in questo momento”, afferma Jetten.

Pompe di calore e stazioni di ricarica

La domanda di connessioni alla rete nel Brabante settentrionale e nel Limburgo è aumentata in modo esplosivo negli ultimi tempi. Ciò è dovuto anche alla “rapida crescita del numero di pompe di calore, stazioni di ricarica, nuove imprese e iniziative di sostenibilità”, scrive il ministro.

Un portavoce di TenneT afferma che attualmente ci sono 800 megawatt di domanda che non possono essere soddisfatte. “Per fare un confronto: è quattro volte la quantità di elettricità nell’intera città di Den Bosch”.

Anche aziende esistenti

La chiusura riguarda anche le attività esistenti. Per ora, non possono più vedere la loro connessione aumentata, se vogliono crescere ad esempio, o se vogliono riscaldarsi elettricamente.

Da tempo gli operatori di rete avvertono dei problemi di capacità. Abbiamo fatto questo video a riguardo alla fine dell’anno scorso:

La transizione energetica mette a dura prova la rete ad alta tensione che i gestori di rete non riescono a tenere il passo, ma questa è la prima volta che è necessario un intervento così drastico.

Nel prossimo futuro, TenneT avvierà colloqui con aziende disposte a limitare il carico sulla rete durante le ore di punta a pagamento.

READ  fasce orarie e richiesta presenze per il servizio a domicilio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *