Ricoveri, colori, tamponi fai da te: Regioni sotto pressione per aprire la fase endemica

Nelle prossime settimane si passa dalla fase emergenziale a quella di convivenza con il virus, aprendo ufficialmente la fase cosiddetta “endemica”, con la massima semplificazione delle norme sul Covid.

Il Governo rallenta di fronte ai contagi che, anche se sembrano aver superato il picco, sono ancora altissimi, ma cresce la pressione proveniente dalle Regioni e quindi si aprirà un tavolo tecnico con i Governatori per arrivare a nuove regole.

Alla lavagna l’addio al sistema colore, ma anche il racconto dei ricoveri escludendo i pazienti che, anche positivi al Covid, sono ricoverati per altri motivi, ma anche una nuova definizione di “caso” con la distinzione tra positivi e malati asintomatici e poi la riduzione delle quarantene sempre per i positivi asintomatici fino all’uso dei tamponi per il fai da te, un percorso che l’Emilia ha appena aperto.

Speranza: “Il tavolo è aperto per studiare nuove regole”

“E’ chiaro che nelle prossime settimane dovremo aprire un confronto, in particolare con le Regioni, che ci hanno scritto: nelle prossime ore convocheremo un tavolo tecnico per verificare velocemente anche le proposte che sono state fatto. da loro. , per avvicinarsi a questa nuova fase, che appare oggettivamente diversa dalle precedenti”, ha spiegato il ministro della Salute, Roberto Speranza, aprendo così al confronto con le Regioni, ma ricordando come siamo ancora “in un momento non facile, affrontiamo la verità con grande franchezza: il numero dei contagiati è molto, molto alto ma grazie ai vaccini i ricoveri non corrispondono al passato”.

“Siamo al culmine – ha proseguito Speranza – e la speranza è che nei prossimi giorni ci sia un nuovo raffreddamento della curva, di cui abbiamo già visto i primissimi segnali”.

READ  Gli scienziati hanno mappato la materia oscura nell'universo e hanno scoperto qualcosa di incredibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.