risultano avere non due, ma almeno cinque occhi

risultano avere non due, ma almeno cinque occhi

Si può spiegare che la scoperta di questi occhi in più ha richiesto così tanto tempo. Sono – nei trilobiti fossilizzati – in qualche modo nascosti.

Circa cinque milioni di anni fa, gli oceani brulicavano di trilobiti. Questa è una ben nota classe di artropodi estinti che vivevano nel mare in tempi antichi. I trilobiti, insieme ad ammoniti e dinosauri, sono senza dubbio tra i fossili più conosciuti. Ma nonostante 150 anni di ricerca, la creatura ha ancora in serbo per noi sorprese. Ad esempio, gli scienziati hanno incontrato altri occhi che sono stati trascurati fin dall’inizio.

Occhi
Gli artropodi hanno generalmente due tipi di occhi. Innanzitutto, hanno un paio di occhi composti (chiamati anche occhi composti). Questi sono spesso costituiti da migliaia di lenti separate. Inoltre, gli artropodi sono dotati anche di occhi mediani. In realtà è un ulteriore set di occhi semplici, situato al centro della fronte, tra gli occhi composti. Solo i trilobiti, un folto gruppo di artropodi vissuti nell’era paleozoica, sembravano stranamente privi di occhi mediani.

Scoperta
Almeno, questo era il presupposto fino a poco tempo fa. Fino a quando i ricercatori hanno scoperto il trilobite Aulacopleura koninckiiparte della cui testa era stata raschiata via, li ha sottoposti a un’ispezione più attenta.

Aulacopleura koninckii. Immagine: Università di Colonia

Il team ha trovato tre piccole macchie ovali, quasi identiche, scure e poco appariscenti della stessa dimensione sulla parte anteriore della testa. Queste tre strutture sono parallele tra loro e si aprono a ventaglio leggermente verso il basso. Tutti e tre i punti sono caratterizzati da un contorno liscio e chiaro e da un colore marrone scuro uniforme. “Questi punti sono chiaramente distinti dai punti creati dalla decomposizione o dalla fossilizzazione”, afferma la ricercatrice Brigitte Schoenemann. “Invece, è esattamente l’aspetto dei semplici resti dell’occhio mediano.”

READ  Serve una laurea per fare politica? | colonna

occhio medio
Ciò significa che i trilobiti – come tutti gli altri artropodi e molti parenti stretti – potevano non solo avere occhi composti, ma erano anche dotati di un paio di occhi in più. “La scoperta supporta l’ipotesi che i trilobiti originariamente avessero occhi mediani”, conclude Schoenemann.

Inosservato
È straordinario che il trilobite sia riuscito a mantenere questo segreto così a lungo. Come accennato, il trilobite è ampiamente studiato da oltre un secolo. Inoltre, sono già state scoperte più di 22.000 specie. Nonostante ciò, gli occhi centrali sono passati inosservati per tutto questo tempo. Tuttavia, può essere spiegato. Sono – nei trilobiti fossilizzati – in qualche modo nascosti.

Stitico
Gli scienziati presumono che gli occhi mediani fossero caratteristici dello stadio larvale, spiegano il loro studio fuori. Inoltre, si trovavano sotto uno strato trasparente dello scudo. Durante il processo di fossilizzazione, tuttavia, questo strato diventa opaco. “Questi due elementi hanno contribuito al fatto che la scoperta del paio di occhi in più era attesa da tanto tempo”, ha detto Schoenemann.

Ulteriori informazioni sui trilobiti
I trilobiti possono essere riconosciuti da un esoscheletro calcificato sul retro del corpo. Avevano una testa a forma di mezzaluna che ricordava il granchio a ferro di cavallo di oggi. Sebbene gli animali siano ora estinti, erano una specie evolutivamente di successo. Sono sopravvissuti per oltre 250 milioni di anni; più lungo dei dinosauri.

Ciò significa che i trilobiti avevano probabilmente diversi occhi nascosti. Quando i ricercatori hanno scoperto il trilobite Sibilla ciclopige trovarono anche tre occhi mediani sulla fronte, proprio tra i due occhi composti. Inoltre, questi erano addirittura dotati di lenti simili a quelle degli occhi umani. Ciò indica che questo trilobite probabilmente aveva una vista migliore del suo parente più prossimo. Aulacopleura koninckiichi – a differenza Sibilla ciclopige – abitava solo al piano di sotto.

READ  Preoccupazioni per un'insostenibile epidemia di omikron in Cina

Variante
Insomma, i risultati mostrano che i trilobiti avevano molti più occhi di quanto si pensasse; probabilmente almeno cinque! Sebbene questo numero possa anche essere variato. I ricercatori ritengono che gli artropodi avessero un numero diverso di occhi mediani in momenti diversi dell’evoluzione. “Il numero medio iniziale di occhi è due”, afferma Schoenemann. “Inoltre, i primissimi artropodi probabilmente ne avevano quattro. Gli animali contemporanei, come insetti e crostacei, sono dotati di tre occhi mediani.

In totale, grazie al proprio occhio acuto, i ricercatori sono riusciti a risolvere il mistero degli occhi mediani mancanti nei trilobiti. Ma questo non solo amplia la nostra conoscenza di questi animali marini preistorici estinti. Il fatto che il numero di occhi mediani variasse tra gli artropodi potrebbe potenzialmente aiutare la classificazione evolutiva degli artropodi arcaici. “Utilizzando il numero di occhi mediani, ora possiamo determinare più facilmente la posizione di un artropode nell’albero evolutivo”, conclude Schoenemann.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *