Romelu Lukaku è nuovamente esonerato in Italia: “Non sai che versione stai prendendo” |  Una serie

Romelu Lukaku è nuovamente esonerato in Italia: “Non sai che versione stai prendendo” | Una serie

Gli ultimi mesi del 2022 sono stati frustranti per Romelu Lukaku (29), anche l’inizio del 2023 ha poco di buono finora. Ieri il Red Devil era entrato in panchina all’Inter, ma poco dopo è andato vicino al pareggio. Dalla stampa italiana e dai tifosi dell’Inter.

Il pareggio per 2-2 a Monza traccia una linea prudente sulle possibilità scudetto dell’Inter in Italia.

Acida, soprattutto dopo che l’Inter, tra tutte le persone, ha consegnato alla capolista Napoli una prima sconfitta stagionale all’inizio di questa settimana.

Il 2-2 ai supplementari dei vicini Monza fa male allo stomaco, coach Simone Inzaghi ha sputato la bile ad arbitro e VAR.

L’Inter segna 1-3 nel girone finale, ma l’arbitro aveva già fischiato un errore di spinta. Era una valutazione errata ma il VAR non ha potuto ribaltare la decisione poiché l’arbitro Juan Luca Sacchi era già intervenuto in anticipo.

La Gazzetta dello Sport ha seguito la presa di posizione di Inzaghi e ha definito ‘disastrosa’ la partita dell’arbitro.

Ha ottenuto un 4,5/10 in pagella, ma un giocatore ha avuto un successo ancora più grande: Romelu Lukaku.

Con i suoi 4 su 10 è stato definito il “peggior giocatore in campo”. “Ha sbagliato con ogni palla che ha ricevuto ai suoi piedi”, è stato il giudizio aspro.

Voci critiche dei tifosi dell’Inter

Romelu Lukaku è stato ancora un giocatore fondamentale contro il Napoli, ieri è entrato dalla panchina contro il Monza. Dopo 55 minuti è sceso in campo, ma ha dato un’impressione sbagliata.

Lukaku ha perso palla, il quotidiano sportivo italiano ha evidenziato la sua sfortunata partita con termini come ‘imbarazzante’ e ‘problematico’.

Anche i tifosi dell’Inter non hanno risparmiato Lukaku. Il Red Devil è stato pesantemente criticato e il 2-2 finale del Monza è stato una spina nell’occhio.

Il dottorando del Monza è il giocattolo di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani, due ex capisaldi del Milan.

L’esultanza di Galliani dopo il gol del pareggio è stata perlopiù interpretata come un’esultanza contro l’Inter.

“Galliani mi sembra più in forma di Lukaku”, ha detto sui social. “Ha provato di più del nostro attaccante”.

“È straordinario o orribile”

Anche Romelu Lukaku non si è risparmiato negli studi televisivi. “Ha dimostrato ancora una volta che ha grandi vette, ma anche valli profonde”, ha aggiunto.

“Non c’è via di mezzo: è fantastico o terribile. Non ottiene un 6/10 perché non c’è zona grigia”.

“È l’uno o l’altro. Era solo debole. Niente ha funzionato, nemmeno la semplice gestione della palla”.

Non sembra più il Romelu Lukaku campione con l’Inter di Antonio Conte, come giudicato in Italia.

“A quel tempo era il miglior giocatore della Serie A. Non riuscivi a fermarlo, segnava da ogni angolazione. Ma ora non c’è costanza: non sai quale versione prendi”.

Il sistema di Simone Inzaghi sembra molto meno adatto a Lukaku. “A Conte la squadra è stata costruita intorno a lui, è un’Inter diversa”.

“Anche se può ancora fare la differenza quando è in forma, sano e pronto”, sembrava ancora un po’ ottimista.

READ  Cristiano Ronaldo: "La stagione è finita troppo presto, ora è tempo di riflettere"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *