Rutte ha anche cancellato i messaggi di testo con Hugo de Jonge durante la pandemia

Rutte ha anche cancellato i messaggi di testo con Hugo de Jonge durante la pandemia

Il primo ministro Mark Rutte con il suo telefono durante la seconda giornata di riflessioni generali alla Camera dei Rappresentanti.  Immagine Freek van den Bergh / de Volkskrant

Il primo ministro Mark Rutte con il suo telefono durante la seconda giornata di riflessioni generali alla Camera dei Rappresentanti.Immagine Freek van den Bergh / de Volkskrant

Il fatto che Rutte abbia cancellato la sua comunicazione con De Jonge durante la crisi della corona emerge da un elenco di inventario redatto dal Ministero della salute, del benessere e dello sport (VWS) nell’ambito di una richiesta di informazioni da di Volkskrant sulla base della legge sulle informazioni governative (accesso pubblico) (Wob). Menziona il traffico iMessage tra Rutte e De Jonge tra marzo 2020 e giugno 2020. Un portavoce riconosce che si tratta di materiale precedentemente non divulgato.

Il fatto che Rutte abbia cancellato quotidianamente tutti i suoi messaggi di testo per anni è venuto alla luce nel maggio di quest’anno dopo che questo giornale ha richiesto i suoi messaggi di testo al Primo Ministro durante la crisi della corona. La comunicazione che il Ministero degli Affari generali ha reso pubblica nel giugno 2021 è stata molto limitata. Sebbene Rutte fosse noto per “governare tramite messaggio di testo”, pochi messaggi di testo sono stati archiviati e nemmeno una manciata di messaggi di testo a De Jonge.

In una porta di Volkskrant in attesa del processo, l’avvocato dello stato alla fine ha affermato che Rutte cancella i suoi messaggi di testo ogni giorno. Ha inoltrato solo messaggi che riteneva importanti per l’archiviazione dei suoi funzionari.

Segreto

Il contenuto della comunicazione tra Rutte e De Jonge non è al momento reperibile. A giugno, un mese dopo che si era scoperto che Rutte puliva quotidianamente il suo telefono, il gabinetto ha deciso di dichiarare segrete tutte le comunicazioni tra i ministri. Altrimenti sarebbe minacciata “l’unità della politica ministeriale”. Questo passaggio rende più difficile verificare i messaggi cancellati da Rutte, che sono stati archiviati in altri reparti.

Il fatto che Rutte abbia distrutto i messaggi è stato notevole, perché i vertici politici e amministrativi erano consapevoli che probabilmente ci sarebbe stata un’inchiesta parlamentare sulla politica della corona. La crisi covid è stata anche dichiarata un cosiddetto “punto caldo”, il che significa che è stato necessario fare ancora più archiviazione del solito.

Rutte era stato anche screditato in precedenza perché un messaggio di testo inviatogli dal CEO di Unilever, Paul Polman, sull’abolizione dell’imposta sui dividendi si è rivelato essere stato cancellato. All’epoca, il ministero degli Affari generali lo presentava ancora come un incidente.

A differenza della legge sugli archivi

Il regolatore indipendente, il Government Information and Heritage Inspectorate, ha concluso dopo un’indagine che la gestione dei messaggi di testo da parte di Rutte violava la legge sugli archivi. Lo stesso primo ministro Rutte si rifiuta di accettare questo giudizio, perché una direttiva del ministro dell’Interno prevede che un ministro possa decidere da sé cosa cancellare e cosa no.

Il presidente del Consiglio sostiene anche di aver giustamente cancellato gli sms con De Jonge. “Nell’archiviare i suoi messaggi di testo, il Primo Ministro ha agito in conformità con le linee guida del governo applicabili in quel momento”, ha detto un portavoce. “Il ministro De Jonge ha conservato tutti i suoi messaggi. Questo spiega perché ci sono più messaggi di testo su VWS. Rutte ora registra tutti i suoi messaggi di chat.

Il Volkskrant contesta in tribunale la decisione del gabinetto di dichiarare segreto tutto il traffico di chat tra ministri. In passato, questa comunicazione veniva pubblicata se c’era un interesse pubblico. I funzionari hanno anche espresso dubbi internamente sul fatto che la segretezza possa reggere in tribunale.

Tattiche del pagliaio

Gli sms con De Jonge che Rutte ha cancellato sono apparsi in una richiesta di informazioni da di Volkskrant sull’accordo sulla maschera per la bocca di Sywert van Lienden, ma a causa del modo in cui il Dipartimento della salute, del benessere e dello sport sta gestendo questa richiesta, è impossibile determinare se il contatto tra il Primo Ministro e il ministro del CDA, che è stato dichiarato segreto, riguardasse Van Lienden. Il Dipartimento della salute, del benessere e dello sport ha accorpato la richiesta spontanea di informazioni a tutte le altre richieste di informazioni su tutti gli altri argomenti di questo periodo. Di conseguenza, il contatto tra De Jonge e Rutte potrebbe aver riguardato Van Lienden, ma anche un altro argomento su cui sono state richieste informazioni.

I ministeri di AZ e VWS affermano ora in un comunicato congiunto che il contatto SMS tra Rutte e De Jonge non riguardava “l’accordo con Relief Goods Alliance (la società di Van Lienden e soci, ed.)’. Secondo quanto riferito, De Jonge non ha avuto contatti con altri ministri in merito all ‘”accordo”.

Cosa significhi esattamente ciò non può più essere verificato a causa della segretezza dei contatti tra i ministri. Il ministro De Jonge ha detto in precedenza che c’è coinvolgimento solo se qualcuno prende effettivamente parte alle trattative. Lo stesso De Jonge ha solo avviato i colloqui ed è per questo che ha affermato di “non essere coinvolto nell’affare”.

Il Dipartimento della salute, del benessere e dello sport invierà alla Camera dei rappresentanti la comunicazione interna sull’accordo sulle mascherine, dipinte di nero o meno, nella prossima settimana. In ogni caso, qualsiasi contatto tra i ministri rimarrà riservato. I contatti tra ministri e alti funzionari saranno resi pubblici.

READ  Ispezione: troppo poco tempo e persone per una valutazione approfondita dell'asilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *