Scienziati giapponesi scoprono resti d’acqua su un lontano asteroide: “Prove della formazione di oceani e materia organica sulla Terra”

©AFP

I ricercatori giapponesi hanno fatto un’importante scoperta su un asteroide a milioni di chilometri di distanza: una goccia d’acqua. Questa scoperta supporta la teoria secondo cui la vita sulla Terra potrebbe aver avuto origine nello spazio.

Fonte: Il guardiano

Una goccia d’acqua. Ricercatori giapponesi l’hanno trovato sull’asteroide Ryugu, che si trova a circa 300 milioni di chilometri da noi. Una scoperta importante, perché questa scoperta supporta la teoria secondo cui la vita sulla Terra potrebbe aver avuto origine nello spazio.

La sonda spaziale giapponese Hayabusa 2 è stata inviata in missione su Ryugu nel 2014 ed è rientrata nella nostra atmosfera due anni fa. A bordo: una capsula con 5,4 grammi di rocce e polvere dell’asteroide e quindi anche una goccia d’acqua. Quest’acqua era “acqua gassata con sale e materia organica”.

“Questa goccia d’acqua ha un grande significato”, ha detto ai giornalisti il ​​capo scienziato Tomoki Nakamura della Tohoku University prima della pubblicazione dello studio sulla rivista. Scienza Venerdì. “Abbiamo trovato prove che ciò potrebbe essere direttamente collegato, ad esempio, alla formazione degli oceani o della materia organica sulla Terra”.

©AFP

Nel 2020, la capsula spaziale giapponese è atterrata nell’Australia meridionale. ©AFP

(sgg)

READ  stella lontana risulta essere una fetta di salsiccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.