Ships e sua moglie, che sta combattendo lei stessa contro un tumore al cervello, possono donare 65.000 euro alla ricerca scientifica grazie a un benefit |  Waregem

Ships e sua moglie, che sta combattendo lei stessa contro un tumore al cervello, possono donare 65.000 euro alla ricerca scientifica grazie a un benefit | Waregem

L’assessore di Waregem Kristof Chanterie, sua moglie Charlotte Devos e un gruppo di amici hanno donato 65.000 euro al fondo del professor Boterberg per la ricerca scientifica sui tumori cerebrali. Charlotte sta attualmente combattendo un tumore al cervello e la coppia e i loro amici hanno organizzato una raccolta fondi per sostenere la ricerca scientifica.

Charlotte Devos (38), sposata da dieci anni con l’Assessore Chanterie, ha ricevuto una diagnosi difficile nell’aprile dello scorso anno: aveva un tumore cerebrale maligno aggressivo. “Sto andando abbastanza bene in questo momento, ma questa profonda esperienza mi ha insegnato a pensare alla ricerca sui tumori cerebrali per un po'”, dice. “I giovani in particolare ne sono colpiti, quindi la ricerca è urgente”.

Fondi

“Tramite il mio oncologo, il professor Boterberg, che lavora all’UZ Gent, sono entrato in contatto con il suo fondo, che conduce ricerche approfondite in oncologia neurochirurgica. La ricerca si concentra sulla possibilità di diagnosticare un certo tumore cerebrale maligno mediante un semplice prelievo di sangue anziché una biopsia. Questo può svolgere un ruolo importante nel follow-up del paziente.

“Per raggiungere questo obiettivo, il fondo ha bisogno di un sostegno esterno. Per contribuire a migliorare le possibilità di sopravvivenza dei compagni di sventura, ho quindi creato l’associazione no profit Heart for Brain, con un team di fantastici amici. Un anno dopo la mia diagnosi, abbiamo organizzato una serata di beneficenza con un’asta.

“Siamo molto orgogliosi di poter trasferire al fondo la bella somma di 65.000,00 EUR”, afferma Chanterie.

READ  La critica di De Vote è stata un tentativo di mettere a tacere la voce del popolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *