Super G in Val d’Isère: Caviezel trionfa, Parigi in ritardo

In una gara interrotta a causa delle condizioni meteorologiche, lo svizzero ha vinto davanti a Sejersted. Parigi sulla via del ritorno è 16 °. Brutta caduta per Prast

Mauro Caviezel appare nella tempesta della Val d’Isère. Lo svizzero che non aveva mai vinto una gara di Coppa del Mondo ha vinto in 1’01 ”34 nel superG accorciato a causa delle abbondanti nevicate. Sul podio il norvegese Sejersted (2 ° a 10/100) e l’austriaco Waldner (3 ° a 54/100), che hanno approfittato del buon numero di partenza. Diciannovesimo posto per Emanuele Buzzi, molto bene nella parte alta della pista poi vittima di un errore. La discesa è prevista per domani alle 10:30.

Situazione meteorologica

Le condizioni si sono progressivamente deteriorate e il migliore degli azzurri è stato finalmente Christof Innerhofer, ottavo con 88 centesimi di distacco. “Non è stato facile trovare subito il ritmo e rischiare nella prima gara della stagione – ha dichiarato Innerhofer -. Non c’erano molte curve, ma c’era una sezione in cui era importante non sbagliare, e lì non avevo i capelli ”. Dominik Paris, reduce dall’infortunio dello scorso gennaio, è sedicesimo a 1 ”12. “Non è andata molto bene, ma il tempo non mi ha aiutato – ha detto Paris al traguardo – è stato sicuramente più facile correre con una visibilità migliore che con la neve. in pista. Il fosso c’è ancora e dobbiamo ancora lavorare ma era importante tornare. Per domani dobbiamo vedere come faranno a riparare la pista, perché c’è davvero tanta neve, ma speriamo per il meglio ” .

Brutta caduta per Alexander Prast, che ha perso anche il casco.

READ  Festival di Sanremo, la rivolta dello spettacolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *