Tutti i vincitori di IgNobel 2020 inclusi coltelli da sella e sopracciglia narcisistiche

Rivisto in base alle esigenze imposte dalla pandemia, però, anche quest’anno arrivano le ricompense per la scienza più strana (e non solo). Con un po ‘di sarcasmo, la giusta dose di irriverenza ma anche qualche spunto di riflessione, ecco l’IgNobel 2020

Per chi non li conosce o non ne ha mai sentito parlare: il IgNobel sono premi assegnati a scienza pazzo, strano, divertente allora pensa, come cita ora il famoso motto). Qualche esempio? Negli anni precedenti, per chi ha davvero la bocca secca e ha bisogno di orientarsi, ricordiamo ad esempio che i prezzi erano ricerca sui gemelli che non sono in grado di distinguere l’uno dall’altro, ai medici che l’hanno fattocopia automatica o studia per capire quale Banconota quale paese era il miglior ricettacolo per i batteri. Quest’anno, causa pandemia, il tradizionale cerimonia la cessione – a volte anche surrealista – non è salita sul palco. Tutto si è svolto online, compresa la cerimonia di premiazione (una scatola da assemblare da un pdf e un biglietto rotto). Ma l’essenza dell’evento, promosso dal Annali di improbabili ricerche questo non è cambiato, dai premi assegnati quest’anno durante lo spettacolo della cerimonia tematica Bug, in tutte le loro forme (insetti e cimici del computer, come disegnato sui lati della scatola). Chi porta il premio a casa (da casa) quest’anno? Eccoli qui, senza prenderci troppo sul serio.

Acustica: vocalizzazioni di
Alligatori cinesi dell’elio

(Foto: Fritz Geller-Grimm tramite Wikimedia CC)

Un team di ricercatori internazionali è salito sul podio della sezione acustica, per aver indagato le vocalizzazioni caratteristiche del Alligatori cinesi (Alligator sinensis). Infatti, la motivazione ufficiale del loro IgNobel menziona:“Incoraggiare una femmina di alligatore cinese a prendere in giro in una camera sigillata arricchita con elio”. Perché l’hanno fatto. L’obiettivo che leggiamo sulle pagine di Ricerca – a carta suoi Journal of Experimental Biology qualche anno fa – era per capire se nelle loro vocalizzazioni c’erano quelle note in acustica come formanti, la cui distribuzione, leggiamo, può essere alterata nello spettro sonoro dall’elio. Conclusione: Sì, gli alligatori asiatici apparentemente emettono formanti e potrebbero usarli come strumento per comunicare informazioni sulle loro dimensioni.

Psicologia: narcisisti
si riconoscono dalle sopracciglia

sopracciglia
(Foto: Amanda Dalbjörn sicuro Unsplash)

Come riconosci un narcisista? Semplice, dai sopracciglia. Da quanto hanno detto Miranda Giacomin e Nicholas Rule pagine di Personality Journal il narcisismo sarebbe percepito da alcuni tratti del viso, in particolare dalle sopracciglia. Perché? il sopracciglia contribuiscono al riconoscimento facciale, aiutano a catturare le espressioni e svolgono anche un ruolo di attrazione, scrivono gli autori.

READ  Test della saliva per scoprire in 12 minuti se sei positivo al Covid e alla carica virale

Pace: India e Pakistan giocano insieme
al campanello e poi scappa

campanelli
(Foto:Jan Antonin Kolar sicuro Unsplash)

A leggere la motivazione, sembra di essere nel bel mezzo di una barzelletta infantile. Il prezzo IgNobel per la pace 2020 va in India e Pakistan per il caso “I campanelli suonavano furtivamente alle porte dei loro diplomatici nel cuore della notte, poi sono fuggiti prima che qualcuno potesse rispondere.”. Il notizia Risale a più di due anni fa, quando diplomatici del Pakistan e dell’India, rivali da decenni, riferirono rispettivamente molestie simili, furti di automobili e interruzioni di acqua e corrente.

Fisica: vermi che vibrano ad alte frequenze

in direzione
(Foto: Sean thomas sicuro Unsplash)

Riconoscimento per il fisica quest’anno invece va a Ivan Maksymov e Andriy Pototsky, che hanno firmato uno studio sull’argomento pagine di Rapporti scientifici con cui sono riusciti, scritto da Improbable Research, “Per determinare, sperimentalmente, cosa succede alla forma di un verme vivente quando il verme vibra ad alte frequenze”. Più in dettaglio – ma non troppo – quello che hanno fatto Maksymov e Pototsky è stato osservare la formazione di una sorta di onde stazionarie su alcuni reali soggetti a vibrazioni verticali. Perché? Non si sa mai, studiare processi simili potrebbe un giorno aiutarci a controllare i processi biologici, scrivono i ricercatori.

Economia: rapporto tra bacio e reddito

Sembra che non abbiano niente a che fare con, io baci sulla bocca e sul reddito di una popolazione. Ma no. Per leggere il risultato di un file studio pubblicato lo scorso anno il Rapporti scientifici infatti c’è una correlazione tra i due parametri e si scopre che ci baciamo di più sulla bocca nei paesi dove le disuguaglianze di reddito sono maggiori, scrivono i ricercatori, un team internazionale, in parte anche italiano. È Samuela bolgan, professore di psicologia, all’epoca ricercatore presso l’Abertay University che ha partecipato ai lavori, per spiegarci un po ‘di più e come è nata la ricerca.

“L’idea era di capire se nei Paesi avanzati che godono di buona salute, dove apparentemente si dà meno importanza ai legami affettivi e più ad altri aspetti, come il lavoro, il tempo libero, i baci, è stato considerato in modo diverso rispetto ai meno avanzati “. Per fare ciò, i ricercatori hanno somministrato questionari a circa tremila partecipanti da 13 paesi, testando due diverse ipotesi: “Da un lato volevamo capire se il bacio potesse essere utile come strumento sensoriale per valutare il partner dal punto di vista della salute, dall’altro quanto il bacio riflette la volontà di investire in una relazione”, riprende Bolgan.

READ  Cosa sono i test psicologici della personalità e a cosa servono

Quello che emerge dall’analisi dei dati è che il bacio non sembra valido come strumento di valutazione dello stato di salute, ma è piuttosto legato al tipo di relazione: sembra essere più importante in una coppia consolidata dove è tenuta in grande considerazione, più che nei rapporti sessuali, che durante incontri. Ma non solo. “I baci sono molto apprezzati, soprattutto nei Paesi più poveri e soprattutto tra gli anziani che tra i giovani – ha detto lo psicologo – nei paesi più poveri, probabilmente, le persone dipendono maggiormente dalle relazioni, anche per via del più tempo che si può dedicare loro ”.

baci
(Foto: Jeremy vescovo sicuro Unsplash)

Dai risultati, quello che il lavoro dimostra è che la ricerca, infatti, è nata dalla curiosità di ricercatori. “È stata una cosa strana, molto innovativa – conclude Bolgan – ma anche questo premio è un po ‘un riconoscimento alla creatività e, se vuoi, alla serendipità che può essere una forza e uno stimolo per dire che tutto si può cercare “.

Gestione: l’omicidio è stato appaltato più volte

i soldi
(Foto: Eric Prouzet sicuro Unsplash)

IgNobel 2020 per la leadership va alla Cina, per il caso di un omicidio commesso e più volte subappaltato, passando di mano in mano, ogni volta con una riduzione della paga del killer. Alla fine della catena, l’ultimo assassino in carica ha concordato con la persona da uccidere per organizzare la cattura e l’omicidio, ma quest’ultima alla fine si è rivolta alla polizia. L’epilogo, con le condanne ai vari intermediari, è stato largamente Detto della stampa.

Entomologia: gli scienziati hanno paura dei ragni

ragni
(Foto: Dev Leigh sicuro Unsplash)

Sapevi che puoi esserlo entomologia, ovvero scienziati dediti allo studio di insetti, ma hai ancora paura dei ragni? Questo sta accadendo, ha detto Richard Vetter, un ricercatore in pensione dell’Università della California – Riverside, in a articolo del titolo eloquente “Entomologia aracnofobica”, con un sondaggio di scienziati che studiano gli insetti. Apparentemente, avere familiarità con gli animali a sei zampe (insetti) non ti protegge dal disgusto e in alcuni casi dalla fobia verso gli altri. artropodivieni io ragni (su otto gambe). Spesso sì tratterebbe un’avversione che risale all’infanzia.

READ  La Terra si prepara a catturare la strana "mini-luna": spazio e astronomia

Medicina: masticazione noiosa

masticare
(Foto: Andriyko Podilnyk sicuro Unsplash)

L’IgNobel 2020 per la medicina è diviso tra Paesi Bassi e Belgio, a un gruppo di ricercatori che vanno elogiati per “Avendo diagnosticato un problema medico a lungo non riconosciuto: il misofonia lo stress di sentire il rumore degli altri mentre mastica ”. Più in generale, i ricercatori si sono concentrati su uno studio più approfondito dell’imbarazzo, a volte associato a rabbia ed emozioni intense, hanno spiegato anni fa Plos One, fornito da suoni emesso da altre persone, comprese quelle legate alla masticazione o alla respirazione, e indagare anche l’utilità di possibili strategie di trattamento, come la terapia cognitivo comportamentale.

Formazione medica, scienziati politici

Trump Putin
(Foto: Jørgen Håland sicuro Unsplash)

Nomi famosi di IgNobels nel campo dell’educazione medica. Va da Donald Trump una Jair Bolsonaro, Passando per Boris Johnson, fino a Vladimir Puntin e Alexander Lukashenko. il meritato ciò che viene loro riconosciuto è che, si legge nella motivazione, di “Usare la pandemia Covid-19 per insegnare al mondo che i politici possono avere un effetto più immediato sulla vita e sulla morte rispetto a scienziati e medici”. I riferimenti sono ovviamente dichiarazioni, posizioni e Strategie intrapreso durante la pandemia Covid-19. Le persone di cui sopra condividono il premio con Narendra Modi, Andrés Manuel López Obrador, Alexander Lukashenko, Recep Tayyip Erdogan e Gurbanguly Berdimuhamedow.

Scienza dei materiali: coltelli fatti di feci
non lavorare

bagno
(Foto: Jan Antonin Kolar sicuro Unsplash)

Sì, avete letto bene. C’è un team di ricercatori, sparsi tra Stati Uniti e Regno Unito, che da allora produce coltelli catastrofico esseri umani congelati (secondo alcuni resoconti sembra che essi Inuit) dimostrando che no, non funzionano. E che quindi, risultato, non credere a tutto quello che si dice sugli Inuit.

Anche questo potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *