Uno sguardo a bordo del nuovo gioiello belga della scienza in mare |  Scienza e pianeta

Uno sguardo a bordo del nuovo gioiello belga della scienza in mare | Scienza e pianeta

La Belgica, la nuova nave da ricerca del governo belga, è attualmente ormeggiata a Zeebrugge. Oggi abbiamo potuto dare un’occhiata a bordo di questo prestigioso laboratorio galleggiante.

La RV Belgica è il fiore all’occhiello della ricerca scientifica belga in mare.Questa settimana la nave è temporaneamente ormeggiata alla base militare di Zeebrugge, il suo porto di partenza. La nuova nave è il successore della vecchia RV Belgica con lo stesso nome. Questa barca è stata abbandonata lo scorso inverno dopo 37 anni di servizio e 1.000.000 di chilometri.

La nuova nave da ricerca oceanografica all’avanguardia è costata 54 milioni di euro. Ma non è una piccola barca: 71,40 metri di lunghezza e 16,80 metri di larghezza. La RV Belgica navigherà circa 300 giorni all’anno nel Mare del Nord, nell’Oceano Atlantico, nel Mar Mediterraneo e nell’Artico in estate per condurre ricerche scientifiche. Perché oltre ai 12 membri dell’equipaggio, a bordo c’è anche spazio per 28 scienziati. Con 8 laboratori e attrezzature all’avanguardia, possono svolgere a bordo una grande quantità di ricerca interdisciplinare. Non è quindi un caso che sia un Valhalla galleggiante per scienziati che molti paesi invidieranno.

Scopri di più sotto l’immagine.

Con 8 laboratori e attrezzature all'avanguardia, possono svolgere a bordo una grande quantità di ricerca interdisciplinare.

Con 8 laboratori e attrezzature all’avanguardia, possono svolgere a bordo una grande quantità di ricerca interdisciplinare. © BELGA

La nave da ricerca lascerà presto Zeebrugge per un’intera serie di campagne di più giorni e più settimane nelle acque del Belgio e molto oltre. Il RV Belgica è pienamente preparato a contribuire all’espansione delle nostre conoscenze scientifiche per i prossimi 30 anni. Tutte queste scoperte possono essere utilizzate, ad esempio, per l’economia blu, come la pesca sostenibile, le turbine eoliche offshore, lo stoccaggio di energia offshore, l’estrazione mineraria in acque profonde, ecc.

READ  L'ESA aiuterà la Perseveranza della NASA ad atterrare su Marte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *