Vidal chiama, ma la Juve non risponde

TORINO – Arturo Vidal è stato ora messo fuori da Barcellona e non ha perso l’occasione di inviare segnali d’amore alla sua ex squadra, la Juventus. In un’intervista allo YouTuber Daniel Habif, è stato lo stesso centrocampista cileno a parlare in particolare del nuovo allenatore della Juventus, Andrea Pirlo: “È spettacolare che sia diventato il nuovo allenatore della Juventus. Era fantastico come giocatore e ancor meno come allenatore. Se mi chiamassero lui o la Juventus sarei felice, ma devo essere rassicurato. Se succede, succede. Ho un grande affetto per lui e per la JuventusIn realtà, le parole di Vidal non possono cambiare i piani della Juve: non è membro dell’Ue e la Juve è fuori sede.

Parole su Conte e Barcellona

In seguito ha parlato anche di Vidal Racconto: “È una macchina e tatticamente è il numero uno. Mi ha adattato alla sua idea e ha dovuto cambiare un po ‘il sistemaSuccessivamente, Vidal ha parlato della sua squadra attuale, il Barcellona: “Se un giocatore vuole andarsene o se vuoi venderlo, trova una squadra ma non dirlo. Tutti meritano rispetto. È stato doloroso non arrivare alla finale di Champions League, ma il Barcellona deve cambiare il proprio modo di pensare. Il calcio si è evoluto molto e sono in ritardo rispetto ad altre squadre che stanno migliorando in altri modi. La tecnica a volte passa in secondo piano, al momento c’è più bisogno di forza e velocità. Una squadra che penso sia la migliore al mondo non può avere 13 professionisti e gli altri minori“.

READ  lei e il bambino aggrediti da due cani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *