Vliegclub fa volare un nuovo aereo dall’Italia a Drachten

Vliegclub fa volare un nuovo aereo dall’Italia a Drachten

Dom 16 aprile 2023 8:00

DRAGHI – Vliegclub Fryslân ha ampliato la propria flotta con l’acquisto di un terzo velivolo Tecnam. Questo produttore di aeromobili si trova in Italia, vicino a Napoli. Due membri del club volano a Drachten.

Poche persone prenoteranno un biglietto di sola andata da Schiphol a Napoli e poi torneranno da sole su un aereo nuovo di zecca. Martedì, Wout Weterings e Ron Verhoef del Vliegclub Fryslân di Drachten si sono imbarcati a Schiphol per un viaggio di sola andata verso Napoli. Dopo l’arrivo, poche ore dopo erano sul loro aereo del club per sorvolarlo a Drachten.

Sia Wout che Ron sono istruttori di volo esperti presso l’aeroclub Drachtster, ma a causa della scarsa visibilità i circa 2000 chilometri non possono essere percorsi in una volta sola. Wout Wetering, anche presidente del club, spiega: “Voliamo solo nelle cosiddette condizioni VFR (visual flight rules), il che significa che non siamo autorizzati a volare sotto la pioggia, la nebbia o le nuvole”. Inoltre, l’autonomia con i serbatoi pieni è di soli 800 chilometri. “Ma non succede nemmeno nella mia vescica”, scherza il suo compagno di volo.

Il club vola esclusivamente con aerei MLA (velivoli ultraleggeri) che sono in parte realizzati in composito e il cui peso a vuoto è inferiore a 400 chilogrammi. Ron è in pensione e ha visto le strutture del club diventare sempre più moderne. Ron: “Gli aerei con cui ora vola il club non sono certo inferiori in termini di cabina di pilotaggio a un Cessna per esempio, ma sono molto più efficienti nei consumi e più silenziosi”.

I due signori vedono anche il volo elettrico come il futuro, soprattutto per l’aviazione da diporto. Wout ha recentemente venduto la sua attività di garage e ha visto quanto velocemente è andato lo sviluppo delle auto elettriche. Pensa che ci siano buone probabilità che anche gli aerei elettrici stazionano a Drachten entro i prossimi cinque anni. Tecnicamente è possibile e sta già accadendo, ma i nuovi sviluppi nell’aviazione sono solo un po’ più lenti che nelle auto, secondo il presidente del club di volo.

READ  In Italia poca resistenza a una politica corona molto severa

NUOVE FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *