WhatsApp consente agli utenti di lasciare segretamente un’app di gruppo: “Non socialmente desiderabile”

WhatsApp consente agli utenti di lasciare segretamente un’app di gruppo: “Non socialmente desiderabile”

Oltre a sgattaiolare fuori dalle app di gruppo, il nuovo aggiornamento consente anche agli utenti di eliminare un messaggio fino a 2,5 giorni dopo l’invio e di impostare per contatto chi può vedere il tuo stato online. In questo modo, l’azienda spera di fare qualcosa per le situazioni di applicazione imbarazzanti.

“Non so se questo aggiornamento aiuterà davvero a rimuovere la pressione sociale dagli utenti”, afferma Floris Poort della piattaforma tecnologica Bright. “Continuo a non pensare che sia socialmente desiderabile uscire da un’app di gruppo ogni venerdì per trascorrere un weekend tranquillo, ad esempio.”

Ritiene che la possibilità di impostare la visibilità dello stato online per persona avrà un impatto maggiore. “Spesso era ancora un problema per le persone. Voglio scrivere alla persona A, ma la persona B vede che sono online”. Con il nuovo aggiornamento, questo problema scompare perché si può definire che la persona B non può vedere lo stato dell’utente.

Poort vede che stiamo diventando tutti più consapevoli della nostra privacy e dell’invasione di quella privacy da parte dei telefoni. “Puoi già disattivare l’ora dell'”ultima visita” per persona. È un’estensione di quella. Ad esempio, non vuoi mostrare al tuo capo che eri online o meno”.

molestie online

“Penso che cose del genere siano state create a causa delle molestie online. In questo modo dimostri: non è necessario che tu sappia così tanto su di me”, continua Poort. “Perché se hai il numero di telefono di qualcuno, puoi scoprire molto su qualcun altro. Se non lo stai aspettando, ora puoi impostarlo.”

Anche la sociologa Beate Volker dell’Università di Amsterdam ha dei dubbi sul valore aggiunto degli aggiornamenti. “Penso che alla fine non importi molto per la pressione sociale”. Trova particolarmente fastidioso quando le persone possono lasciare il gruppo inosservato. “Se, come utente normale, non so nemmeno chi c’è nel gruppo, lo trovo fastidioso anche io.”

READ  Poco entusiasmo per la fisica alla IOL - Suriname Herald

Volker trova anche fastidioso che tu possa modificare il tuo stato online per persona di contatto. “Quindi dovrai presto pensare a ciò che questa persona può e non può vedere di te per ogni contatto della tua lista. Quindi la fine è persa, vero?” Pensa che questo alla fine potrebbe solo portare a un maggiore disagio sociale. “Quello che ottieni è, perché stai sopportando questo con me? Aumenta ancora di più la pressione”.

Indifferenza in linea

Il sociologo pensa che sia più importante cambiare il modo in cui interagiamo con la piattaforma. “Dovremmo essere tutti più tipo, OK, qualcuno vede che sono online. E allora? Dobbiamo imparare a gestire questo mezzo e creare una sorta di indifferenza”.

Tuttavia, Floris Poort pensa che fosse giunto il momento per la piattaforma di offrire un po’ più di privacy ai suoi utenti. “WhatsApp in realtà è in ritardo rispetto ad altre app in termini di funzioni di base. Era fin troppo facile scoprire gli stranieri su WhatsApp. Se ho il tuo 06, ad esempio, posso già vedere la tua foto del profilo e il tuo stato. Ora diventa Più forte.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *