Zona bianca: oggi l’ultima regione cambia colore. Incidenza e Rt: i nuovi dati

Roma, 25 giugno 2021 – Oggi è il giorno che l’Italia aspetta da settimane: il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza che sancisce il passaggio a Zona vuota di Valle d’Aosta, l’unica regione rimasta gialla finora. La Valle d’Aosta chiude oggi il periodo di tre settimane consecutive con l’allestimento incidenza inferiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti (ad oggi la media mobile è 10), quindi lunedì 28 giugno andrà nell’area bianca allora tutta Italia sarà nella fascia meno ristretta: uno spostamento significativo verso – si spera – la normalità. E da lunedì 28 giugno l’obbligo di utilizzare il maschere da esterno (salvo situazione di assembramento e impossibilità di mantenere le distanze). È ancora un’eccezione Campania: il governatore Vincenzo De Luca ha emesso un ordine che richiedeva loro di continuare a indossarli.

Covid in Italia: il bollettino del 25 giugno

Variante Delta: domande e risposte

riassunto

Questa settimana l’indice di trasmissibilità Rt è stabile a 0,69, lo stesso coefficiente di sette giorni fa.

La buona notizia arriva anche daimpatto, il parametro più importante per l’assegnazione nelle fasce colorate. Questa settimana scende ancora a 11 casi ogni 100.000 abitanti contro 17 La settimana scorsa.

Durante l’ultima settimana di follow-up, tutte le regioni sono classificate come A basso rischio tranne Molise, a rischio moderato. Tutte le regioni hanno un RT compatibile con uno scenario di tipo uno. E’ quanto si legge nella bozza del rapporto di monitoraggio settimanale del Ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità.

L’ISS si occupa anche di Variante delta: “Sono segnalati anche in Italia epidemie varianti virus SARS-CoV-2, in particolare la variante delta, che hanno una maggiore trasmissibilità e/o la potenzialità di eludere parzialmente la risposta immunitaria: “Per questo motivo l’Iss ritiene “opportuno eseguire il tracciamento capillare e il sequenziamento dei casi”. Ed è necessaria un’elevata copertura vaccinale. I dati delle ultime settimane mostrano come questa mutazione è in aumento con una percentuale di 16,8%, mentre la più comune rimane la variante alfa al 74,92%

READ  Il sistema solare si è formato in due fasi: spazio e astronomia

Coprifuoco. Come sappiamo il coprifuoco è finito.

Visite a parenti e amici. Noi possiamo visitare parenti e amici fino a sei persone oltre ai figli minorenni.

Piscine coperte. Riaprono.

Bar e ristoranti. All’esterno non c’è limite ai tavoli. Massimo sei persone allo stesso tavolo. Questa limitazione non si applica nel caso di due famiglie.

Sale giochi e scommesse. sono aperti.

Cerimonie e banchetti. Nello spazio bianco sono possibili banchetti dopo cerimonie civili o religiose (matrimoni o cresime ad esempio). Ma i partecipanti devono avere il passaggio verde.

Vacanza. Rimangono vietati per il momento

Discoteche. Per il momento è vietato ballare sulla pista da ballo. Ma è in discussione.

Parchi a tema. I parchi divertimento e i parchi tematici hanno riaperto come zona bianca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *