Ceva › Monitora la salute dei tuoi suinetti al parto!  |  Pigbusiness.nl

Ceva › Monitora la salute dei tuoi suinetti al parto! | Pigbusiness.nl

I problemi di salute nella sala parto hanno un impatto negativo sulle prestazioni dei suinetti svezzati e dei suinetti da ingrasso. I suinetti che sono in ritardo di crescita durante il periodo di allattamento non recupereranno dopo lo svezzamento. L’individuazione e il trattamento tempestivi dei problemi di salute durante il periodo dell’allattamento sono quindi cruciali. Alcuni fattori di rischio specifici che minacciano la salute dei suinetti nel recinto parto, come l’assunzione di colostro, l’assunzione di ferro e la salute intestinale, meritano particolare attenzione.

Un buon inizio è metà della battaglia

Anche i suinetti sani con un buon peso allo svezzamento avranno prestazioni migliori dopo lo svezzamento. Gli studi confermano che i suinetti con i pesi più alti allo svezzamento crescono più velocemente dopo lo svezzamento e che le differenze di peso tra suinetti leggeri e pesanti aumentano solo dopo lo svezzamento. Il peso allo svezzamento è quindi un importante fattore determinante delle prestazioni di crescita per tutta la vita di un suino all’ingrasso.

Alcune minacce significative per la salute e le prestazioni dei suinetti nel recinto parto sono l’insufficiente apporto di colostro o la scarsa qualità dell’apporto di colostro, l’insufficiente apporto di ferro che porta all’anemia, problemi intestinali dovuti a infezioni tra cui Escherichia coli (E. coli), Clostridium perfringens tipo A e tipo C, rotavirus e Cystoisospora am (il parassita che causa la coccidiosi).

fornitura di colostro

I suinetti che bevono abbastanza colostro di alta qualità hanno meno probabilità di ammalarsi e hanno un peso maggiore allo svezzamento. L’assunzione di colostro può essere valutata in diversi modi. Metodi semplici sono controllare visivamente il riempimento della pancia dei suinetti o misurare l’aumento di peso durante le prime 24 ore. Un altro modo è determinare la quantità di anticorpi nel sangue 24 ore dopo la nascita. Il livello totale di anticorpi (immunoglobulina G) e il livello di anticorpi contro uno specifico agente patogeno possono fornire una buona indicazione dell’assunzione di colostro.

READ  GGD Hollands Midden apre una linea di informazioni sanitarie per i rifugiati dall'Ucraina

fornitura di ferro

I suinetti affrontano già carenze di ferro poco dopo la nascita. Per superare queste carenze, ricevono un’iniezione di ferro durante i primi giorni di vita. L’efficacia di questo trattamento con ferro viene raramente monitorata. Tuttavia, l’esperienza mostra che i livelli di ferro nei suinetti in età di svezzamento possono essere subottimali o che i suinetti possono anche mostrare anemia clinica, nonostante l’iniezione di ferro standard.

L’anemia da carenza di ferro può essere rilevata misurando il livello di emoglobina nel sangue dei suinetti intorno all’età dello svezzamento. Questo test può essere eseguito rapidamente e facilmente in loco utilizzando un HemoCue portatileun dispositivo di misurazione. Per la misurazione è sufficiente una goccia di sangue, ottenuta perforando un vaso sanguigno nell’orecchio.

L'efficacia del trattamento con ferro può essere verificata misurando il livello di emoglobina nel sangue
L’efficacia del trattamento con ferro può essere verificata misurando il livello di emoglobina nel sangue

Diarrea dalla nascita

La diarrea nei primi giorni di vita è causata da un’interazione di fattori, tra cui la presenza di agenti patogeni batterici e/o virali e vari fattori gestionali e ambientali.

L’identificazione dei patogeni coinvolti viene solitamente effettuata mediante ricerche di laboratorio su campioni di letame. Tuttavia, è anche possibile utilizzare un test antigenico rapido. Questo test rileva la presenza di Clostridium perfringensrotavirus e i fattori di attaccamento F4, F5 e F41 di E. coli in campioni di letame di suinetti con diarrea. Il vantaggio di questo test è che può essere effettuato in loco presso l’azienda e i risultati possono essere letti dopo soli 10 minuti.

Gli agenti patogeni nel letame dei suinetti con diarrea dalla nascita possono essere rilevati con un test antigenico rapido
Gli agenti patogeni nel letame dei suinetti con diarrea dalla nascita possono essere rilevati con un test antigenico rapido

Coccidiosi

La coccidiosi è una causa comune di diarrea nei suinetti durante la seconda e la terza settimana di vita e causa una crescita ritardata o irregolare. Il parassita responsabile della coccidiosi danneggia la mucosa intestinale e interrompe i processi di digestione e assorbimento nell’intestino tenue.

READ  Soffocato? È così che esegui la manovra di Heimlich su te stesso

In passato, la diagnosi di coccidiosi si basava principalmente sull’individuazione di oocisti (le uova del parassita della coccidiosi) nel letame mediante esame microscopico. Questo studio è complicato dall’elevato contenuto di grassi del letame dei suinetti lattanti e pertanto può produrre risultati falsi negativi. Ceva ha recentemente reso disponibile un test PCR in collaborazione con il laboratorio Animal Health Care Flanders (Belgio) per il rilevamento e la quantificazione del parassita della coccidiosi nei liquami. Oltre ai campioni fecali rettali, per l’esame PCR possono essere utilizzati anche campioni ambientali. Questi campioni ambientali possono essere prelevati strofinando il pavimento del recinto parto con una spugnetta per raccogliere il letame da diversi suinetti.

Il parassita della coccidiosi può essere rilevato mediante test PCR su campioni di letame raccolti utilizzando una spugnetta abrasiva
Il parassita della coccidiosi può essere rilevato mediante test PCR su campioni di letame raccolti utilizzando una spugnetta abrasiva

Baby Big Health Check Health Monitor

Ceva ha sviluppato il programma Baby Big Health Check per mappare i suddetti fattori di rischio per la salute dei suinetti in sala parto. Si tratta di un controllo sanitario dei suinetti in parto, destinato ad allevamenti con performance deludenti. Sulla base di una lista di controllo, un veterinario effettua un controllo sanitario e la gestione del reparto maternità. Inoltre, viene prestata particolare attenzione all’assunzione di colostro e ferro e la salute intestinale viene monitorata utilizzando i metodi citati.

Interessato a uno studio Baby Big Health Check per la tua azienda?
Scansiona il codice QR e inserisci i tuoi dati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *