Sondaggio Tata: il 17% dei residenti di IJmond pensa che il governo stia facendo abbastanza per la salute

Solo il 17% dei residenti di IJmond pensa che il governo stia facendo abbastanza per proteggere la loro salute. È quanto emerge da un’indagine di NH Nieuws su Tata Steel IJmuiden. Una maggioranza del 62% ritiene che il governo non stia facendo abbastanza.

Tata Steel – NH Media

Ieri questo tenore si è distinto ancora una volta. Vivianne Heijnen, il nuovo Segretario di Stato per le Infrastrutture e la Gestione dell’Acqua, è stata poi in visita a Wijk aan Zee per un incontro con gli abitanti del villaggio.

Sanne Walvisch di FrisseWind.nu si è sentito ascoltato in seguito, ma non aiutato dopo l’incontro con il Ministro. Walvisch: “È assolutamente vero che l’Aia ascolta le nostre preoccupazioni con grande empatia e che condividono davvero queste preoccupazioni. Ma non vedono spazio nella legislazione e nei regolamenti per intraprendere azioni acute”.

Anche Heijnen e il deputato ambientale Jeroen Olthof presenti hanno mostrato comprensione per l’umore nell’IJmond. “Ora dobbiamo dimostrare che consegniamo”, ha detto Heijnen. “Come governo locale e nazionale, e anche da me, ci si può aspettare che osserveremo le cose da vicino nel prossimo periodo”.

Il testo continua dopo il video.

Vivianne Heijnen e Jeroen Olthof – NH Nieuws

Olthof ha rilasciato una dichiarazione simile: “L’unico modo per ripristinare la fiducia delle persone è ottenere risultati reali”.

I risultati dell’indagine, avvenuta tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre tra circa novecento abitanti di IJmond, puntano in due direzioni: l’IJmond (e quindi Tata Steel) deve essere più pulito e sano, il mais Anche Tata deve restare

Il testo continua dopo il grafico.

Nel tentativo di risolvere i problemi e rafforzare la fiducia di IJmond, il Segretario di Stato uscente Steven van Weyenberg ha presentato a piano di approccio affinché Tata Steel si attenga ai suoi ambiziosi piani di pulizia (ove possibile).

READ  Stanno aspettando l'eclissi lunare del 27 luglio 2021, ma stanno facendo il solito errore

Un compito difficile, perché molti (alti) standard di emissione di sostanze nocive sono determinati da normative europee che generalmente non cambiano rapidamente o facilmente.

un altro morso

Il piano d’azione è seguito una relazione del RIVM, che ha dimostrato che le sostanze di Tata Steel presentano un rischio maggiore di cancro e danni cerebrali. A fine gennaio, la fiducia in Tata e nel governo è stata nuovamente scossa da un successivo studio del RIVM.

Il testo prosegue dopo l’articolo.

Ciò ha chiarito che le emissioni di sostanze nocive di Tata sono molto più elevate del previsto: di alcune sostanze pericolose, Tata emette fino a mille volte di più di quanto ci si aspetterebbe in base alla propria registrazione.

Brutte notizie anche per la provincia: controlla i dati forniti da Tata.

Maggiori informazioni sull’indagine Tata Steel

responsabilità

Il sondaggio con domande su Tata Steel è stato completamente completato da 889 residenti dei comuni di Velsen, Beverwijk e Heemskerk. Ciò include, ad esempio, Wijk aan Zee e IJmuiden. Alla domanda posta in questo articolo, sulla protezione sanitaria del governo, ha risposto 909 persone.

Per il sondaggio, NH Nieuws ha collaborato con l’agenzia di ricerca Kien, che ha molta esperienza nella creazione di sondaggi. In precedenza avevano collaborato con Omroep Fryslân a un’indagine su fastidio dei caccia F35 nella base aerea di Leeuwarden

In totale, nei comuni di IJmond vivono circa 150.000 persone. NH Nieuws e Kien hanno inviato il questionario a cinquemila indirizzi casuali nei comuni di IJmond, equamente distribuiti in base alle dimensioni del comune.

Anche 179 intervistati “regolari” di Kien hanno completato il questionario. Questo gruppo partecipa regolarmente a sondaggi di agenzie di ricerca.

READ  I cromosomi non sono fatti come li hai studiati

Abbiamo adottato una serie di misure per rendere l’indagine il più agevole possibile e abbiamo cercato di raggiungere un gruppo di persone il più ampio possibile nell’IJmond. Gli ospiti hanno ricevuto un link e un codice di accesso casuale, utilizzabile al massimo una volta.

Secondo Kien, a seguito dell’indagine “con 95% di certezza dire le risposte una deviazione massima del 3,6% della situazione reale».

Il professore assistente Peter Lugtig, specializzato in metodologia di ricerca, ha quindi esaminato la dichiarazione di ricerca ed è stato in grado di dire che i numeri “sembravano tutti buoni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.